Anno giudiziario: Shaurli, Fedriga tace su emergenze vere

"Anche di fronte alle parole chiarissime del Procuratore presso la Corte d'Appello di Trieste Fedriga tace sulle emergenze vere e parla d'altro: certo è più comodo dire sempre che il male viene da lontano e da fuori piuttosto che riconoscere e combattere il rischio di avere in casa insediamenti mafiosi". Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando le dichiarazioni del presidente della Regione Massimiliano Fedriga a margine dell'inaugurazione dell'Anno giudiziario oggi a Trieste.

"Per sostenere la strategia della paura - continua Shaurli - Fedriga ha bisogno di negare anche il calo dei reati riferito dalle autorità, e non si rende conto che se davvero i nostri cittadini non denunciassero vorrebbe dire che siamo nelle condizioni di una regione dominata dalla paura e dall’omertà . Non credo che il Friuli Venezia Giulia sia a tal punto. Ma Fedriga farebbe bene, dopo essersi speso tanto per blindare le frontiere, a chiedere al Viminale che sia elevata al più presto la Sezione della Dia al rango di Centro vero e proprio, con tutte le conseguenze del caso, e che - conclude - vi sia un congruo aumento numerico dell’organico del Ros".