Il 23, 24 e 26 giugno 2016 a Udine “Arte non mente”, il programma completo

Sta per prendere il via la terza edizione de “L'Arte non mente”, una serie di incontri per contrastare la diffidenza e portare a conoscenza delle persone il mondo del disagio mentale. Il tutto si terrà all'interno dell'evento “L’ARTE NON MENTE” principalmente una festa che, come tutte le feste, è stata ideata per incentivare l’incontro, appunto. Tema dominante degli incontri sarà l'arte, intesa come forma di espressione completamente libera, senza vincoli o argomenti specifici, creata grazie al coinvolgimento di persone diverse e diversificate per esperienza, al fine di generare sinergie. Protagonisti dei diversi incontri ed eventi saranno gli utenti dei servizi di salute mentale insieme ad attori, musicisti, ballerini, scultori, pittori, artigiani, volontari e cittadini curiosi. Attraverso i momenti artistici previsti da programma l'evento vuole principalmente sensibilizzare e rendere la comunità e i diretti interessati consapevoli del valore dei percorsi di recovery dal disagio mentale, il tutto all'interno di uno scenario storico per la città di Udine: il parco S.Osvaldo, luogo che fu di “chiusura e privazione” dato che fino al 1990 ospitava il manicomio. Oggi questo parco vuole essere palcoscenico e luogo di “incontri creativi” tra le persone che, attraverso processi creativi, faranno della loro diversità una ricchezza.
Non soltanto il parco, però, farà da sfondo alle iniziative in programma, ma anche diversi luoghi culturali della città di Udine, come Casa Cavazzini che inaugurerà proprio giovedì 23 la mostra “Cartone, animato” di Chris Gilmour e la Casa della Confraternita che ospiterà, invece, la mostra “Storie d'arte”.

Nelle tre giornate dell'evento si trasmetteranno valori, significati e significanti attraverso svariati percorsi d’arte, che comprendono mostre, laboratori creativi, concerti e spettacoli che rivestiranno il ruolo di mediatore tra un interno e un esterno, tra diversi aspetti del sé e tra diverse comunità, permettendo così di abbattere i pregiudizi e scoprendo il valore dell’integrazione sociale. È proprio attraverso il linguaggio artistico che si riscoprono aspetti dimenticati della comunicazione e ci si riconosce nell’emozione che ogni opera è in grado di suscitare.

La manifestazione è organizzata dalla cooperativa sociale Duemilauno Agenzia Sociale, in collaborazione con Cooperativa Itaca, Consorzio COSM e le sue associate Cooperativa Partecipazione, Cooperativa Irene 3000, Associazione di promozione sociale Arum, L'Azienda Ospedaliero-Universitaria Santa Maria della Misericordia (AOUUD) e il Dipartimento di Salute Mentale. L'edizione di quest'anno è inoltre sostenuta da, Tonello Arredamenti, l’Associazione Diamo Peso al Benessere, il Gruppo CipArt, il Gruppo Progetto Parco e il Ristorante Al Soffione. Le Istituzioni, gli Enti e le Associazioni patrocinanti sono la Regione Friuli Venezia Giulia, il Comune di Udine, le Associazioni di promozione Sociale e Culturale Urban Experience e la Fondazione @uxilia Italia.

Gli artisti intervenuti sono: Bertossi, Bodanza, Matelda Borta, Botti, Bondarenko, Borgnolo, Burelli, Calviello, Carne, Cecchini, Cendamo, Condello, Corradi, C.S.G. , De Gironcoli, Della Longa, Di Giusto, Ellero, Fantini, Fiorentini, Flo, Floreancig, Fumolo, Garcia, Gasparotto, Gilmour, Giuma, Ghiraldo, Ghirardello, Levorato, Lunazzi, Madrisotti, Mancini, Miani, Mantoani, Mikkom, Montesano, Morandi, Murayama, Nitti, Parisi, Pirillo, Pra, Quaiattini, Rambo Zumbo, Ribano, , Roll, Salvador, Sicur, Spigarol, Spazio Corpo, Spizzo, Tavan, Teste di Legno, Tomadini, Totis, Tubaro, Toni Zanussi, Pierpaolo Zanussi, e altri ancora; parteciperanno, inoltre, 50 artigiani con i loro manufatti artistici, cinque scuole di arti marziali, SpazioCorpo Della Longa, cinque professionisti del benessere, molti gruppi musicali tra i quali: Hybrida, Kilm#5, Rebi Rivale, e altri ancora.

Clicca qui per scaricare il programma