Assemblea Confcooperative Pordenone: rieletto presidente Luigi Piccoli

L’assemblea generale di Confcooperative Pordenone, principale associazione di rappresentanza delle cooperative nel territorio pordenonese, ha rieletto per un nuovo mandato (2020-2023) come suo presidente l'uscente Luigi Piccoli. L'elezione, contestuale a quella del nuovo Consiglio provinciale, si è svolta nel pomeriggio di mercoledì 1 luglio a Rauscedo di San Giorgio della Richinvelda (che vanta il titolo di Comune delle Cooperative, istituito dalla stessa Confcooperative Pordenone come riconoscimento al dna cooperativo di questo territorio) nella sede dei Vivai Cooperativi Rauscedo, storica e grande realtà cooperativa conosciuta in tutto il mondo. L’appuntamento, intitolato "Costruttori di bene comune per lo sviluppo delle comunità”, si è svolto con i dovuti distanziamenti ed è stato il primo a tenersi in Friuli occidentale dopo il lockdown causa emergenza coronavirus tra quelli dei più importanti enti economici.

"Gli obiettivi e le sfide che ci attendono nei prossimi quattro anni sono ancora tanti - ha dichiarato Luigi Piccoli nella sua relazione - e resi particolarmente impegnativi dall'emergenza coronavirus, la quale però può diventare l'occasione per un’ampia riflessione che ci possa portare in tempi brevi a disegnare il futuro della cooperazione, con quella visione cooperativa che serve ad andare oltre la crisi, cercando di leggere il dopo, interpretandolo e ponendoci in un’ottica di rinascita. Abbiamo bisogno che le nostre cooperative ridiventino luoghi di produzione e promozione di cultura cooperativa, rinvigorendo il senso della solidarietà. Daremo un nuovo assetto alla nostra organizzazione, per esser sempre più capaci di intercettare i bisogni delle associate fornendo risposte ancor più qualificate e utili a economizzare i processi. Aiuteremo le nostre cooperative a diventare sempre di più agenti di sviluppo locale, ovvero attori di cambiamento sociale ed economico, anche attraverso lo strumento delle cooperative di comunità. Continueremo all'insegna della sostenibilità, radicamento e presidio del territorio".

Il presidente ha anche ricordato il prossimo anniversario dell'ente. "Il 15 settembre 2021 - ha concluso Piccoli - ricorrerà il 70° di costituzione dell’ “Unione friulana delle cooperative e mutue della Destra Tagliamento – Pordenone”. In un territorio nel quale la Provincia verrà istituita solamente 17 anni più tardi, all'epoca si è sentito forte il bisogno di stare assieme, uniti in un’organizzazione autonoma e che rispondesse alle esigenze delle singole cooperative, piccole o grandi che fossero. Sarà compito del nuovo Consiglio impostare un adeguato programma per celebrare questa ricorrenza, così come a tracciare le linee di sviluppo per il futuro della nostra organizzazione".

Nel ringraziare il direttore di Confcooperative Pordenone Marco Bagnariol e il personale degli uffici, i consiglieri uscenti e i suoi vicepresidenti Maurizio Tantin, Fabio Dubolino e Giorgio Giacomello, Piccoli ha anche ricordato la figura di Riccardo Fioretti, storico direttore di Confcooperative Pordenone dal 1980 al 2008, recentemente scomparso.

IL NUOVO CONSIGLIO
Questi gli eletti al Consiglio provinciale per il mandato 2020-2023 e la rispettiva cooperativa di appartenenza: Giorgio Giacomello (Vivai Cooperativi Rauscedo), Tomaso Pietro Fabris (Essiccatoio Intercomunale Cereali Torricella), Alessandro Driussi (Venchiaredo), Flavio Bellomo (Viticoltori Friulani La Delizia), Laura Bertolin (Cantina produttori di Ramuscello e San Vito), Antonella D'Andrea (Stalla sociale fra Vivaisti di Rauscedo), Juri Ganzini (Friulkiwi), Livio Salvador (Cooperativa Frutticoltori Friulani), Massimiliano Pascottini (Società cooperativa agricola Medio Tagliamento), Cesare Giavi (Coop Casarsa), Renata Pitton (Cooperativa di consumo di Rauscedo), Fabio Dubolino (Nuove tecniche), Loris Mason (Cooperativa Claps Cultura Lavoro Promozione Servizi), Valentina Gerometta (Farandola società cooperativa sociale), Marco Bertuzzo (Nuova Icz), Francesco De Val (Sinergy360), Giuliana Colussi (Il Piccolo Principe), Fabio Fedrigo (Fai), Paola Marano (Karpòs), Gianni Coral (Cooperativa sociale Acli), Donatella Jus (Futura), Ivana Latrofa (Nuovi Vicini), Giorgio Carniello (Credima), Lino Mian (Friulovest Banca), Walter Lorenzon (Bcc Pordenonese e Monsile). Durante la prima riunione del Consiglio provinciale, che si terrà giovedì 9 luglio a Casarsa nella sala congressi dei Viticoltori Friulani La Delizia saranno nominati i vicepresidenti. Il collegio dei revisori è risultato così eletto: presidente Pierluigi Giol, componenti effettivi Flavio Galasso e Mario Tauro, componenti supplenti Fernando Padelletti e Alberto Poggioli.