Autostrade: A4; Serracchiani, bene Toninelli in scia al Pd

“Auspichiamo che l’ottimismo di Toninelli sia confermato dai fatti che seguiranno nei prossimi mesi. Il ministro dei Trasporti e il presidente della Regione hanno scelto di proseguire l’azione del ministro Delrio e della Giunta regionale di centrosinistra, e così hanno fatto bene”. Lo ha affermato la deputata del Pd Debora Serracchìani, commentando le dichiarazioni del ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli all’indomani dell’incontro a Bruxelles tra la Commissione europea, il suo capo di Gabinetto e le Regioni e Province autonome interessate al rinnovo delle concessioni di A4 Venezia-Trieste e di A22 Brennero-Modena.
Serracchiani, che aveva rivolto un’interrogazione parlamentare al ministro Toninelli proprio in merito alla sorte della concessione della A4, ha evidenziato che “aver preso, già da tempo, la via della concessione a una società in house interamente pubblica è la prova che il centrosinistra non ha mai avuto preconcetti verso una gestione da parte di soggetti pubblici. Semplicemente crediamo che si debbano trovare le soluzioni più adeguate alle esigenze specifiche, senza demonizzare pubblico o privato. E che il cambiamento consista nella capacità delle istituzioni di adattarsi a contesti diversi dando risposte puntuali, non solo nel mettere un’etichetta nuova a un prodotto conosciuto, né – ha concluso – nel rovesciare tavoli solo per far rumore”.

Potrebbero interessarti anche...