Bando da 5 milioni per le imprese della regione

La Giunta regionale oggi ha approvato il bando da 5 milioni a fondo perduto destinato alle imprese della regione, soddisfatto il vice presidente Sergio Bolzonello: «Questo è un importantissimo bando all'interno della programmazione europea perché permette a quelle aziende che già sono state valutate e hanno avuto una possibilità di accedere ai fondi per l'innovazione, di trasformare quei progetti in prodotti reali da inserire in produzione. Continuiamo, quindi, passo dopo passo, a completare tutti i tasselli con i quali rilanciare il mondo produttivo del Fvg».
Il bando finanziato dal Por Fesr 2014-2020 prevede specifiche tipologie di investimenti: agroalimentare, tecnologie marittime, salute e filiere produttive strategiche.
Riguardo alla dimensione aziendale, tra i beneficiari rientrano solo le micro, piccole e medie imprese che abbiano concluso progetti di ricerca e sviluppo entro la fine del 2013. Per le grandi imprese, sono ammissibili investimenti relativi alla indistrializzazione sperimentale (esclusi progetti di sfruttamento industriale di prodotti standard e uso di tecnologie esistenti».
Sono considerate ammissibili le spese strettamente legate alla realizzazione dei progetti finanziabili, sostenute dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda: impianti specifici, macchinari e attrezzature, mezzi mobili, hardware e software, brevetti per nuove tecnologie, ecc. I limiti minimi di spesa vengono fissati in 30 mila euro per le piccole imprese, 100 mila euro per le medie imprese e 300 mila euro per le grandi imprese. Le intensità di aiuto per le Pmi sono pari al 10 per cento per le medie imprese e del 20 per cento per le piccole imprese. Nel caso di contributo "de minimis", la percentuale è del 35 per cento per tutte le imprese.
Il progetto deve concludersi e la spesa deve essere rendicontata entro 18 mesi dal suo avvio.

Potrebbero interessarti anche...