Bilancio Asfo, Centis (Cittadini): «si conferma il disegno del centrodestra di accentrare tutto sull’ospedale di Pordenone»

«Possibile che di fronte alle gravi criticità registrate nella sanità dall’intero territorio, ci sia un sindaco che sceglie di ragionare in ottica pordenonecentrica, dimenticandosi di tutto il resto? Questo atteggiamento, che dimostra che vince chi fa la voce più grossa, è sbagliato nei confronti sia dei professionisti della sanità che dei cittadini, che dopo un anno e mezzo di pandemia devono poter contare, tutti, su servizi e funzioni efficienti. Dichiarare che i fondi - ben oltre 9 milioni di euro di utili accantonati dall’Azienda sanitaria Friuli Centrale - verranno “dati al nostro ospedale”, quello di Pordenone, è completamente fuori luogo. Si tratta di soldi del territorio che vanno riportati sul territorio». Cosi il capogruppo dei Cittadini, Tiziano Centis, alla notizia del “mantenimento” dei 9 milioni di euro di utile all’interno dell’Azienda Sanitaria Friuli Occidentale. «Vorremmo sapere come la direzione generale intende distribuire queste risorse, perché sappiamo bene che sono strutture che meritano, allo stesso modo, di essere migliorate e rese più funzionali – aggiunge il consigliere Centis -. All’ospedale di San Vito il pronto soccorso aspetta di essere riqualificato, dalla sala d’attesa agli spazi dedicati alle ambulanze fino ai posti letto. Investire in questa direzione sarebbe un segno di riconoscimento a un’importante realtà del territorio, a beneficio dei servizi di un'area strategica di confine».