Buttrio ospiterà la presentazione della nuova guida Vinibuoni d’Italia 2020

Saranno premiate a Buttrio, in Villa di Toppo Florio sabato 7 dicembre alle 18, le aziende vitivinicole del Friuli Venezia Giulia che hanno ricevuto l'ambita Corona di Vinibuoni d'Italia 2020, la guida enologica edita dal Touring Club Italiano. Il Friuli Venezia Giulia si conferma terra di grandi vini bianchi da vitigno autoctono con 17 Corone in questa speciale sezione, non avendo nessuna altra regione raggiunto tale risultato.

L'evento, organizzato dalla Pro Loco Buri e dal Comune di Buttrio e nel quale sarà presentata la nuova edizione della Guida, segue la fase delle degustazioni che si è svolta nella stessa Villa a giugno in occasione della Fiera regionale dei Vini, la più antica della Penisola con le sue 87 edizioni.

"Siamo lieti - ha dichiarato il presidente della Pro Loco Emilio Bardus - di ospitare ancora una volta gli amici di Vinibuoni d'Italia, a partire dal curatore Mario Busso insieme alla sua squadra, per questo momento che chiude idealmente il 2019 e ci proietta sul 2020, dove saremo ugualmente impegnati nella promozione del nostro territorio e dei suoi grandi vini in un'ottica di sempre maggiore apertura all'enoturismo e ai winelovers".

Per il Friuli Venezia Giulia sono complessivamente 121 le aziende selezionate nella Guida Vinibuoni d'Italia 2020, inserite nelle sezioni dedicate ai vini da vitigni autoctoni e agli spumanti Metodo Classico, con 331 vini recensiti che rappresentano il meglio della produzione della regione, frutto di una selezione sempre rigorosa e a bottiglia coperta, svolta sotto il coordinamento di Cristina Burcheri e Luisa Alzetta con la collaborazione di Liliana Savioli e con il prezioso supporto della Pro Loco Buri.

Sfogliando le pagine della Guida si scopre come siano in totale 28 i vini regionali che si sono aggiudicati la Corona, il massimo riconoscimento assegnato, 24 quelli che hanno ottenuto la Corona del Pubblico e 17 le etichette che si sono invece aggiudicate la Golden Star.

Interverranno il curatore nazionale di Vinibuoni d'Italia Mario Busso e i coordinatori regionali, insieme al sindaco di Buttrio Eliano Bassi, all'assessore alla Promozione turistica e Città del Vino Tiziano Venturini e allo stesso presidente della Pro Loco Emilio Bardus.

La presentazione regionale della Guida sarà inoltre l’occasione per la consegna dei diplomi di merito alle aziende premiate e del riconoscimento alle aziende Ecofriendly, che si impegnano nella riduzione dell'impatto ambientale della produzione.

Sarà presente pure PromoTurismoFVG per illustrare l'International Wine Tourism Conference (Iwinetc), il più importante evento mondiale per l’industria del turismo enogastronomico che ha scelto il Friuli Venezia Giulia come sede dell’edizione 2020. Attesi in regione a marzo 250 operatori del settore provenienti da tutto il mondo.

L'appuntamento si concluderà con una degustazione dei vini selezionati per il Friuli Venezia Giulia nella nuova edizione di Vinibuoni d'Italia.

"La nuova edizione di Vinibuoni - spiega il curatore Mario Busso - conferma la vocazione storica alla promozione dei vini da vitigni autoctoni italiani, un patrimonio ineguagliabile nel mondo, affiancati come d’abitudine dalla sezione Perlage Italia, una selezione di spumanti Metodo Classico italiani. Cresce ulteriormente la foliazione, che sale a 821 pagine, per andare di pari passo con la qualità media tra i produttori che continua a elevarsi ogni anno e che quindi necessità di più spazio in ogni regione".

Si terranno pure due laboratori: si tratta di due momenti in cui il Friuli Venezia Giulia incontrerà il Piemonte (info e prenotazioni 0432 673511) alle 16.30 in Villa di Toppo Florio. La Signora in Giallo: dalla versione spumante alla Italian Grape Ale, le tante facce della Ribolla Gialla incontrano la gastronomia del Piemonte; Caccia a Ottobre rosso: degustazione a bottiglie coperte, cercando di individuare le varie espressioni del Nebbiolo di Piemonte, abbinate al Montasio Dop.