Caffè corretto Scienza – Benessere a impatto zero Antibiotici in crisi esistenziale

Venerdì 12 marzo 2021 si terrà la seconda puntata di “Caffè corretto Scienza - Benessere a impatto zero”, dal titolo "Antibiotici in crisi esistenziale".

Caffè corretto Scienza - Benessere a impatto zero è un progetto di divulgazione scientifica ideato dal Dipartimento Clinico di Scienze mediche, chirurgiche e della salute dell’Università di Trieste, e finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. L’iniziativa, inizialmente programmata in presenza, prevede un ciclo di dieci puntate trasmesse in diretta dall’emittente Telequattro, ogni venerdì dalle ore 18.25 alle 19 a partire dal 5 marzo, e che saranno in seguito disponibili per la visione on demand. Il “futuro sostenibile” rappresenterà il legame tra gli appuntamenti, che approfondiranno diverse tematiche attraverso gli interventi di scienziati, docenti universitari e rappresentanti del mondo dell’imprenditoria o delle istituzioni, moderati da un giornalista in studio. Momento significativo delle trasmissioni televisive sarà l’interazione con il pubblico, che avrà la possibilità di inviare delle domande che verranno selezionate per essere lette in diretta e commentate dai relatori. Ogni puntata si concluderà con una “Pillola di Scienza”: video racconto che descriverà dieci tra le ricerche e progetti più significativi svolti dall’Università di Trieste. Moderatore della discussione sarà il giornalista Marco Stabile.

Responsabile scientifico dell’iniziativa è Matteo Biasotto, professore associato dell’Università di Trieste, del Dipartimento di scienze mediche, chirurgiche e della salute.

La seconda puntata, dal titolo Antibiotici in crisi esistenziale / Salute sostenibile, andrà in onda venerdì 12 marzo e si parlerà dell’aumento dell’utilizzo degli antibiotici e del problema crescente delle antibiotico-resistenze. La problematica clinica verrà descritta da Roberto Luzzati, docente di Malattie infettive dell’Università di Trieste. In seguito, i giovani ricercatori Mario Mardirossian, dottorando di ricerca dell’Università di Trieste e Federica Armas, postdoctoral associate presso l’istituto MIT Alliance for Research and Technology di Singapore, porteranno all’attenzione del pubblico alcune interessanti novità nel campo della ricerca sui nuovi approcci nella lotta alle antibiotico-resistenze attraverso l’identificazione e ottimizzazione di molecole ad azione antimicrobica oppure l’elaborazione di innovativi sistemi di drug delivery.

Roberto Luzzati è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Padova. In seguito, ha conseguito le specializzazioni in Pediatria e Malattie Infettive. Ha frequentato il reparto di malattie infettive della Harvard Medical School a Boston. Dal 2000 riveste il ruolo di Direttore della SC di Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Giuliano Isontina (ASUGI), mentre dal 2005 è Professore Associato di Malattie Infettive dell’Università di Trieste e direttore del Dipartimento di Medicine Specialistiche dell’ASUGI. È attualmente coordinatore del corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università di Trieste. Membro di società scientifiche del settore, autore di articoli pubblicati su riviste scientifiche nonché organizzatore di convegni di valenza internazionale.

Federica Armas è laureata in Genetica e Biologia Molecolare presso l’Università La Sapienza di Roma e ha conseguito il dottorato in Scienze e Tecnologie Biomediche presso l’Università Roma Tre. In seguito, ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto Superiore di Sanità, l’Università di Torino e l’AREA Science Park di Trieste. Attualmente riveste il ruolo di Postdoctoral Associate presso l’istituto MIT Alliance for Research and Technology di Singapore. Autrice di lavori scientifici su riviste di valenza internazionale, svolge attività di ricerca riguardanti le malattie infettive con eziologia batterica. Nello specifico, si occupa dello sviluppo di nanoparticelle innovative per la diffusione di farmaci antimicrobici oltre il biofilm batterico.

Mario Mardirossian è nato a Trieste. In seguito alla laurea specialistica in Genomica funzionale presso l’Università di Trieste ed il Master de Genetique presso L’università Diderot a Parigi, ha proseguito il percorso accademico conseguendo un dottorato di ricerca in Biomedicina Molecolare. È stato assegnista di ricerca nel Laboratorio Peptidi Antimicrobici dell’Università di Trieste, dove collabora correntemente, e presso l’Università Ludwig Maximilian a Monaco di Baviera. Attualmente sta conseguendo un dottorato di ricerca in Scienze della riproduzione e dello sviluppo presso l’Università di Trieste. È autore di lavori scientifici di rilevanza internazionale e svolge il suo lavoro di ricerca prevalentemente nell’ambito della caratterizzazione e ottimizzazione di peptidi antimicrobici, anche applicati ai biomateriali.

Capofila del progetto è l’Università degli Studi di Trieste in partenariato con Istituto Italiano di Cultura di Praga, Comune di Pordenone, Comune di Sacile, Fondazione Clément Fillietroz-ONLUS, Immaginario Scientifico, e Associazione E. N. Rogers.

Gli incontri verranno trasmessi in diretta sull’emittente Telequattro (Friuli Venezia Giulia - canale DT 10 e Regione del Veneto - canale DT 610) e in streaming all’indirizzo telequattro.medianordest.it/live/. Tutte le puntate saranno in seguito disponibili per la visione on demand sulla playlist dedicata del canale YouTube dell’Università di Trieste.