Campagna per il referendum, urne aperte fino alle 23.00 e spoglio immediato

Aperte e urne, si vota per il referendum sulle riforma della Costituzione, anche se il voto ha per molti un sapore squisitamente politico. Fino alle 23.00 quando si chiuderanno le urne, continua ad essere in vigore il silenzio elettorale. Subito dopo la chiusura delle urne comincerà lo spoglio delle schede, sia del voto in Italia, sia del voto degli italiani all'estero. Non è previsto il raggiungimento di un quorum: la consultazione sarà valida indipendentemente dal numero dei voti espressi. A votare sono chiamati 46.714.950 elettori sul territorio nazionale - di cui 1.344 residenti all'estero che hanno optato per il voto in Italia - nonché 3.963.580 residenti all'estero e 31.462 temporaneamente all'estero che hanno presentato richiesta di voto per corrispondenza. I diciottenni che potranno votare per la prima volta saranno 354.010: 182.533 uomini e 171.477 donne. Il comune con il corpo elettorale meno numeroso è Moncenisio, in provincia di Torino, con 29 elettori: 14 uomini e 15 donne. Il comune invece con il corpo elettorale più numeroso è Roma, con 2.092.633 elettori, di cui: 974.896 uomini e 1.117.737 donne. Ora non resta che attendere l'esito del voto.

Potrebbero interessarti anche...