Carmina Burana, un impatto sonoro imponente per l’apertura della Stagione musicale del Teatro Verdi a Pordenone.

Lunedì 2 ottobre si aprono le prevendite per il concerto inaugurale del cartellone musica numero 13 del Verdi: il 22 ottobre alle 20.45 saranno infatti di scena i “Carmina Burana” di Orff, affidati all’esecuzione di un imponente organico d’Orchestra, quello del Teatro Lirico Verdi di Trieste integrato dal Coro maschile, femminile e di voci bianche della corale Triestina e del Coro del Teatro Nazionale Sloveno di Maribor. L’orchestra, con due pianoforti, sarà diretta da Alessandro Cadario, in scena il pubblico potrà applaudire i solisti Agnes Molnar soprano, Jake Arditti controtenore, Domenico Balzani baritono. Maurizio Baglini, direttore artistico musica del Teatro Verdi così definisce l’evento: “I Carmina Burana di Carl Orff sono una grande cantata scenica profana su poemi medioevali, dal fortissimo impatto acustico e visivo: oggi potrebbe essere collocato come primo esempio di autore di cross over, di contaminazioni di epoche e linguaggi musicali diversi, ma rientra a tutti gli effetti nella musica classica popolare. L’ampiezza dell’organico rappresenta di per sé un appuntamento irrinunciabile, degno di un Teatro che é in grado di ospitare contemporaneamente oltre 200 artisti sul palco. A fare da prologo ai 24 poemi profani, alcuni dei quali con chiari riferimenti all’eros, una cantata dalla matrice sacra di Marco Taralli intitolata Psalmus, con riferimenti a San Francesco d’Assisi. Un concerto di dimensioni colossali, nel vero senso del termine, e di conseguenza imperdibile“.
È ancora possibile sottoscrivere l’abbonamento (disponibile anche online sul sito www.comunalegiuseppeverdi.it) che oltre a Carmina Burana consente di assistere a concerti con importanti artisti internazionali tra cui Shlomo Mintz, Jordi Savall, Krzysztof Penderecki, Umberto Benedetti Michelangeli, Regula Muhlemann e molti altri, per chiudersi, nel maggio 2018, con il Concerto finale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, affiancata dal pianista Jan Lisiecki. Oltre alla tradizionale formula di abbonamento il Teatro, da sempre attento ai giovani, da quest’anno ha introdotto una speciale proposta per i ragazzi under 25: la Teatro Card Young che consente di assistere a 5 spettacoli (a scelta tra tutti quelli del cartellone) a 50 euro. 
Altri due importanti appuntamenti, fuori abbonamento, saranno al centro dell’attenzione prima del concerto inaugurale: la replica dello spettacolo di chiusura del Festival del Cinema Muto “Il principe Studente” (8 ottobre - ore 16.00) di Ernst Lubitsch con partitura originale di Carl Davis eseguita dall'Orchestra San Marco diretta per l'occasione dal maestro Mark Fitz-Gerald e l’eccellenza dei canti alpini con il Coro ANA di Milano (14 ottobre - ore 20.45) che propone una selezione di canti alpini e militari intitolato “La mia bela la mi aspeta”. Un omaggio speciale, quello del Teatro alla musica alpina, con uno spettacolo per coro e voci recitanti, arricchito dalla proiezione di immagini e foto d’archivio: una selezione di canti e letture – frutto di una scelta ragionata all’interno di un patrimonio vastissimo. Appuntamento da non perdere per una Città che dal 2014 ha stretto un patto di passione e unione attorno allo spirito alpino.
Info biglietteria: 0434247624 www.comunalegiuseppeverdi.it