Catturato il terrorista della strage di capodanno nel night club Reina di Istanbul

E'davvero  finita la fuga del killer del Reina. Il terrorista che uccise 39 persone nel night club di Istanbul la notte di capodanno è stato catturato. La notizia è stata diffusa dal sito web del quotidiano Hurriyet, dalla Cnn turca e da altri media locali. L'uomo sarebbe stato preso con il figlio di 4 anni e altre 3 persone. Si tratta dell'uzbeko Abdulkadir Masharipov ce è stato arrestato nel quartiere di Esenyurt, nella parte europea della metropoli sul Bosforo. Nascosto in un covo di jihadisti Il terrorista si sarebbe nascosto per 3 giorni nell'abitazione in cui è stato arrestato, riferisce Ntv, secondo cui si tratterebbe di un covo dell'Isis. Le 3 persone trovate insieme a lui sarebbero anche loro miliziani jihadisti. Quando la polizia antiterrorismo turca è piombata nell'abitazione di Istanbul in cui si nascondeva, Masharipov ha fatto resistenza. Sul sito  web del quotidiano Hurriyet è stata pubblicata la foto del killer che appare dimagrito con sul volto diversi segni di colpi e contusioni ed una ferita sul sopracciglio destro. Sulla maglietta grigia chiara tracce di sangue rappreso.  L'attacco nel night club Reina era stato rivendicato dall'Isis come vendetta per il coinvolgimento militare turco nel conflitto in Siria. Oltre ai 39 morti, provocò anche decine di feriti. E' caccia ai complici Masharipov è conosciuto con il nome di battaglia di Abu Mohammed Khurasani. Il terrorista è stato trasportato in una base delle forze di sicurezza dopo essere stato sottoposto a controlli medici. L'operazione è stata condotta in gran segreto dalla polizia di Istanbul in collaborazione con le unità anti-terrorismo e dell'intelligence. Si cercano ancora eventuali altri complici del terrorista.

Potrebbero interessarti anche...