Cervignano: inaugurazione del murale “Acqua che scorre forever” alla Biblioteca comunale Giuseppe Zigaina

“Acqua che scorre forever” per un’opera che affronta il tema dell’amicizia, dove lettura e scrittura sono il pretesto per un incontro, uno scambio di idee, ricordi ed emozioni tra amici. Una frase accompagnata da due mani che si passano un libro mentre sullo sfondo, in trasparenza, si intravvedono delle scritte a mano libera. È l’opera di creatività urbana che da qualche settimana arricchisce il cortile interno della Biblioteca comunale Giuseppe Zigaina di Cervignano del Friuli. Realizzata dall’artista Mattia Campo Dall’Orto con associazione Macross verrà inaugurata venerdì 18 settembre alle 17.30 alla presenza dell’Amministrazione comunale rappresentata dall’assessora alla cultura e alle politiche giovanili, Alessia Zambon.

Il murale, seconda opera realizzata dopo quella già inaugurata a Gradisca d’Isonzo, rientra nel più ampio progetto “aPIEDElibro. Strategie creative di sopravvivenza alla lettura”, condotto dalla Cooperativa sociale Itaca a Treviso, che ha coinvolto 18 giovani tra i 14 e i 25 anni detenuti nell’Istituto Penale per i Minorenni.

Un’iniziativa ad ampio respiro che nasce nell’ambito di “Ti Leggo” - Le frontiere della lettura negli istituti penitenziari minorili”, un progetto di Fondazione Treccani Cultura con il contributo di Siae, che in Italia ha visto la partecipazione di cinque carceri per minorenni. Il laboratorio, svoltosi tra dicembre 2019 e febbraio 2020 e condotto da due professioniste di Itaca, ha consentito di offrire un’opportunità di lettura ai giovani detenuti che andasse nella direzione di sperimentare emozioni e sentimenti attraverso i libri, la lettura ad alta voce e la scrittura autobiografica.

I materiali prodotti dai giovani detenuti nel corso del laboratorio sono stati utilizzati da Mattia Campo Dall’Orto per dare forma ad un libro d’artista della serie "Perfect Strangers Library", che sarà diffuso a breve gratuitamente online. Il murale realizzato a Cervignano è un ulteriore tassello di “aPIEDElibro”, perché combina muri e opere per diffondere il risultato del percorso e continuare a raccontarlo e renderlo visibile, per stimolare la creatività e sollecitare il pensiero e la lettura.

Anche il più piccolo laboratorio educativo, infatti, può diventare un’occasione di lavoro di comunità e di sviluppo sociale, sollecitazione accolta favorevolmente fin da subito da parte dell’Amministrazione comunale di Cervignano del Friuli. “Lavoriamo ogni giorno alla costruzione di una comunità felice, accogliente e consapevole. Le opere di arte pubblica contribuiscono a questo nostro disegno – afferma Alessia Zambon, assessora a cultura e politiche giovanili -, escono dalle gallerie per giungere nelle piazze, nei giardini, nei luoghi pubblici e concorrono alla rigenerazione sociale e architettonica della città. Siamo persuasi che questo straordinario murale incoraggerà i cittadini ad osservare gli spazi urbani da una prospettiva inedita, nutrendo il pensiero critico e l'interesse per le arti "nuove". Crediamo, inoltre, nel potere delle imprese collettive; agli alleati di questo progetto entusiasmante - la Fondazione Treccani, la Cooperativa Itaca, gli educatori e ai ragazzi, Mattia Campo Dall'Orto - va la nostra gratitudine e la nostra amicizia”.

L’opera si ispira al tema dell’amicizia, uno dei soggetti su cui si sono espressi i giovani detenuti, insieme alla scuola e all’amore. I partecipanti hanno prodotto testi ed immagini, parole e pensieri, esperienze di vita e riflessioni sul sé attraverso il confronto con testi letterari in prosa e poesia.

Con l’occasione a Cervignano saranno presentati il Libro d’artista realizzato da Mattia Campo Dall’Orto che a breve sarà disponibile online e la pubblicazione a cura di Bottega Errante Edizioni dal titolo “Oi io allo specchio, un manuale interattivo e il racconto dell’esperienza”, contenente i testi integrali di tutti i partecipanti. In cantiere un nuovo appuntamento che prevede la realizzazione della terza ed ultima opera muraria a Pordenone.

L’inaugurazione del murale sarà preceduta alle 15.30 da “Ridere fortissimo. Catalogo dei gesti d’amicizia”, laboratorio creativo e di scrittura di sé aperto a tutti a partire ai 10 anni, sono previsti un massimo di 15 iscritti. L’inaugurazione, inoltre, è aperta a tutti sino ad un massimo di 50 presenze complessive (norme anti Covid19). Info e iscrizioni: 0431 388540.