Comune di Udine: oltre due milioni investiti per lo sport

E’ una cifra importante quella erogata nell’anno 2015-16 dall’Amministrazione cittadina, per finanziare le strutture in concessione, quelle di diretta gestione nonché le manifestazioni e le attività sportive.

E’ il bilancio che l’assessore all’Educazione, Sport e Stili di Vita Raffaella Basana ha illustrato per sottolineare, ancora una volta, l’impegno del Comune di Udine nel promuovere la pratica sportiva, specialmente nelle famiglie. «I numeri lo dimostrano: l’amministrazione punta sempre più a sostenere lo sport come elemento di socialità e di sostegno a una vita attiva. – spiega –  E questo specialmente nei bambini: basti pensare che nella nostra regione, a quanto risulta dall’indagine Okkio alla Salute, il 24% del totale, oltre 15.000, risulta sopra il peso forma (tra questi oltre il 5 per cento è obeso), mentre solo il 19% svolge un’attività ludico motoria».
Nel dettaglio, il Comune stanzia 300 mila euro per le manifestazioni sportive e questo sostenendo 69 domande per attività continuativa (oltre 140 mila euro) e 28 manifestazioni (66 mila euro). A queste si aggiunge il progetto «Far sport – Oltre la crisi» l’iniziativa lanciata nel 2015 per garantire un sostegno economico alle famiglie che non possono permettersi di pagare l’iscrizione dei figli a una disciplina sportiva. Ha visto nel 2015/16 l’erogazione di 57.200 euro (di cui 12.200 da Amga Energia Servizi Srl e 5.000 da Cassa di Risparmio Fvg), per un totale di 461 richieste.
Nel 2017 il progetto vanta domande e fondi in aumento (493 le domande ammesse a contributo, per un importo impegnato di 60.382,37 euro).
Per promuovere la pratica motoria, oltre a sostenere le associazioni, il Comune organizza nelle sue strutture corsi di ginnastica per adulti e anziani, gruppi di cammino, corsi di ballo di gruppo e di  nuoto per bambini e per le famiglie, che hanno sempre un ottimo riscontro.
«Il nostro grazie va alle società sportive, che con le loro attività e il loro entusiasmo sono il vero motore dell’attività sportiva cittadina – continua ancora l’assessore Basana – .Siamo orgogliosi di poter dare loro il sostegno che meritano per il loro impegno».
Per quanto riguarda invece gli impianti, il Comune di Udine assegna, per coprire i costi di gestione, 290 mila euro per Bocciodromo Comunale, Palasport “Manlio Benedetti”, Complesso rugbistico, Polo Atletico Udinese e 467 mila euro per gli impianti calcistici circoscrizionali e la palestra Cernich (tutti in gestione a terzi).
Per la pista di pattinaggio e gli impianti calcistici, da poco dati in concessione, il dato 2015-16, ovviamente parziale, è di 48.500 euro.
Infine, per le piscine comunali e le palestre lo stanziamento viaggia attorno al milione di euro, con una percentuale di recupero sui costi di gestione attorno al 30%.

Potrebbero interessarti anche...