Confcommercio Udine: «Dai fondi della Regione un’opportunità per l’ammodernamento delle abitazioni turistiche»

Confcommercio Udine, nell’informare che la procedura è stata modificata (sono ammissibili solo le istanze presentate con procedura informatica) ricorda la prossima scadenza, lunedì 19 settembre alle 23.59, della presentazione delle domande alla Regione per la concessione di contributi a favore dei proprietari di unità abitative ammobiliate ad uso turistico (con l’obbligo di locazione per almeno otto anni).
Si tratta di risorse pubbliche mirate a favorire il rinnovo e l'incremento dei livelli qualitativi dell'offerta turistica. Il contributo minimo è di 10.000 euro, quello massimo di 20.000, per ogni unità abitativa immobiliare e per un massimo di quattro unità abitative ammobiliate a uso turistico per ogni singolo beneficiario. Fermo restando che l’importo non può in ogni caso essere superiore all’ammontare della richiesta avanzata in sede di domanda o all’importo della spesa ritenuta ammissibile. «Questi fondi – spiega Enrico Guerin, presidente di Confcommercio Lignano – possono essere utilizzati tra l’altro per lavori di ampliamento e ammodernamento, rifacimento di pavimentazioni, rivestimenti e tinteggiatura, riparazione di impianti, installazione di climatizzazione, tende da sole, citofoni, antenne e reti WiFi, acquisto di arredi, attrezzature ed elettrodomestici da collocare nell’unità abitativa. Non c’è dubbio, dunque, che l’iniziativa può incrementare la qualità dell’offerta a vantaggio di tutti gli operatori delle località turistiche».