Confindustria Udine su Porto Nogaro:ripristinare la navigabilità e garantire l’operatività portuale al più presto

Confindustria Udine prende atto con soddisfazione della tempestività con cui la Regione ha comunicato e sta gestendo gli interventi urgenti per il ripristino della navigabilità nel canale di ingresso di porto Buso, che attualmente risulta pregiudicata in seguito all’incagliamento di una nave mercantile occorso il 23 febbraio.
“L’indiscutibile priorità – afferma Michele Nencioni, direttore generale di Confindustria Udine - è ora quella di ripristinare le condizioni di sicurezza. Confidando nella celerità degli interventi di dragaggio già disposti tempestivamente dall’Amministrazione regionale, Confindustria si augura che l’Ufficio circondariale marittimo possa intervenire celermente, per quanto di sua competenza, per dare avvio ai lavori. Confidiamo che, una volta ripristinata la navigabilità del canale, l’Ufficio circondariale marittimo possa altrettanto celermente intervenire con una nuova ordinanza per ripristinare il livello di pescaggio vigente prima dell’incidente, attualmente ridotto da 6,20 a 5,50 metri, con serio pregiudizio per l’operatività portuale”.
“Ripristinare al più presto l’attività dello scalo marittimo – conclude Nencioni - è per Confindustria un obiettivo imprescindibile, in considerazione del rilevante impatto che questa stessa attività esercita sul tessuto economico e produttivo del territorio, ma rappresenta anche un obiettivo possibile se l’intervento di tutti gli attori coinvolti sarà improntato alla conclamata urgenza del caso”.