Coronavirus: Pd Fvg, industria chiede strategia. Liva: Giunta regionale non ci ha ascoltato

"Gli investimenti selettivi e con finalità strategiche verso la manifattura e la metalmeccanica, che il presidente del Comet giustamente reclama, sono stati oggetto di continui solleciti alla Giunta Regionale da parte del Pd. Solleciti accompagnati sempre da proposte e da dichiarazioni di volontà di collaborazione, pur nella distinzione dei ruoli". Lo afferma il responsabile Economia del Pd Fvg renzo Liva, in merito alle considerazioni di Sergio Barel, presidente di cluster della metalmeccanica, sull'utilizzo dei fondi Ue che non dovrebbero essere dati "a pioggia".
"E' un dato oggettivo che la Giunta regionale non ci ha ascoltato e - aggiunge Liva - che è riuscita a non impegnare quasi due terzi delle risorse disponibili nell’assestamento di Bilancio, anzi, ha infarcito di poste puntuali e di investimenti francamente imbarazzanti anche il modesto impiego di 39 milioni di euro. Così aziende, lavoratori e famiglie devono aspettare e confidare nella prossima manovra per augurarsi di vedere finalmente misure qualificanti e strategiche per il sistema industriale ed economico".
Per l'esponente dem "le categorie imprenditoriali finora si sono dimostrate molto pazienti con la Giunta Fedriga mentre sono apparse molto più severe con Roma. Legittimo, anche è stato il Governo nazionale a garantire fino ad ora una tenuta nell’emergenza sanitaria e ad assicurare le uniche risorse vere al sistema, anche regionale: Legittimo che ora chiedano piani di sviluppo mirati, anche alla Regione".