Covid: Serracchiani, Fedriga nella trappola del rilancio “Prenda posizione su Salvini negazionista”

"Fedriga si sforzi di amministrare la Regione invece di atteggiarsi a vicerè di provincia e a cambiare posizione come una trottola: ieri si indignavano per i massi e i jersey messi dalla Slovenia sui valichi minori, oggi chiedono le stesse misure. Fedriga è intrappolato dalla tattica del rilancio come Salvini e deve comunque lamentarsi, a prescindere. Chiede l'esercito e l'esercito arriva? Allora non basta: chiudere i valichi minori. Se il Governo lo accontenta, chiederà il muro. Prenda invece una posizione chiara sulle follie negazioniste del suo capo su mascherine e altre precauzioni anti-Covid: basta che segua le istruzioni dell'assessore regionale alla Salute". È il pensiero della deputata Debora Serracchiani (Pd) sulle dichiarazioni del presidente della Regione Fvg Massimiliano Fedriga, sulla necessità di chiudere i "valichi minori" con la vicina Slovenia.
Per Serracchiani "Fedriga sa che il tempo passa e che dopo oltre due anni il Fvg non si è accorto di essere diventato la terra promessa. La sfida al presidente è sulla capacità di uscire dalla crisi del Covid, su economia e sociale, sanità e infrastrutture, il resto - conclude - sono chiacchiere e attacchi personali".