Covid: Shaurli a Fedriga, più tamponi e tracciamenti:”Non allargare le maglie nella rete dei controlli”

"Ovunque lo sforzo è fare più tamponi possibile mentre per Fedriga la risposta al Covid è farne di meno. In un momento di crescita dei contagi dovremmo fare tutto il possibile per aumentare la capacità diagnostica, tracciare contatti (magari con l’app Immuni in cui siamo ultimi in Italia), semplificare l’accesso ai tamponi, individuare sedi idonee e dignitose per effettuarli, velocizzare le risposte, dare certezze alle famiglie. E invece la Giunta leghista del Fvg si ritira, decide di allentare le maglie nella rete dei controlli". Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando le dichiarazioni del presidente della regione Massimiliano Fedriga alla presentazione del protocollo per la gestione del Covid 19 nelle scuole.
Per Shaurli "Fedriga vuol mandare il Friuli Venezia Giulia a marcia indietro sui tamponi. Chiediamoci invece perché il servizio prevenzione è in sofferenza, visto che si conosceva la data esatta dell’inizio delle scuole ed era facilmente prevedibile l’aumento dei controlli. Chiediamoci anche perché non è stato assunto il personale necessario né stanziate le risorse per permettere agli operatori sanitari di operare al meglio"
"Basta propaganda: fra discoteche aperte e scuole chiuse - conclude - la Giunta Fedriga dia risposte a famiglie e cittadini".