Covid: Shaurli, cambiare approccio in nome del bene comune

“Sono settimane che segnaliamo alla giunta Fedriga una serie di criticità, che in questi giorni sono emerse in maniera drammatica, nella strategia di contenimento del virus in regione, ma purtroppo non siamo stati ascoltati. E sarebbe poco male che la Lega non ascolti il Pd. Ora però almeno si ascoltino e si diano risposte a professionisti e tecnici, a chi sta ogni giorno nelle strutture ed evidenzia i problemi. Da quanto viene dichiarato probabilmente è già tardi e stiamo pagando un alto prezzo in termini di contagi, ma il virus non sparirà col Natale né con la Befana. In nome del bene comune: cambiamo approccio, riprendiamo in mano con umiltà un rapporto con le nostre strutture sanitarie e riapriamo il dialogo con il personale della sanità pubblica ed i territori”. E’ l’appello del segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, alla luce delle proiezioni in base alle quali il picco dei contagi in Fvg deve ancora arrivare, al contrario del resto d'Italia che ha già iniziato la discesa.