Dai ritmi caraibici al jazz e funk, tappa “in trasferta” per More than jazz

Triblend Project more-than-jazz

Tappa in “trasferta”, sabato 8 agosto alle 21, per More Than Jazz, la rassegna, organizzata da SimulArte, che porta in scena a Udine grandi artisti del panorama jazzistico internazionale. Il prossimo appuntamento, infatti, si sposta a Casa Lucis di Ribis, in comune di Reana del Rojale per una serata che vedrà come protagonisti i “TribBlend Project”, trio formato da Letizia Felluga, voce, Alessandro Scolz, tastiere, e Mario Castenetto, percussioni.
Il progetto nasce nel 2014 e propone un “viaggio musicale” partendo dalla bossa nova e la samba di Rio, passando per il bolero di Cuba, ballando la salsa nel quartiere latino a New York e approdando infine in Italia con alcune rivisitazioni di canzoni italiane dal sapore latino. Il tutto interpretato dalla sonorità accattivante del trio: un blend di ritmi brasiliani e caraibici, jazz e funk. Le sonorità acustiche e i ritmi delle percussioni afrocubane si mescolano a quelle elettroniche delle tastiere e ai toni caldi della voce, creando un impasto sonoro originale.
La serata, resa possibile grazie alla collaborazione con il Comune di Reana, è a ingresso libero ma con prenotazione obbligatoria o sul sito di SimulArte o telefonando allo 0432 1482124 (dal lunedì al sabato 16 alle 19) o, ancora, inviando una email a biglietteria@simularte.it. Lo spettacolo rispetterà tutte le norme per garantire il distanziamento interpersonale tra i presenti e per evitare assembramenti all'arrivo si consiglia di presentarsi con congruo anticipo.