Dal Fvg l’interpellanza urgente di Coppola per salvare Hypo Bank Italia

Anche il deputato del Pd Paolo Coppola, scende in campo a difesa dei lavoratori della Hypo Bank presentando una interpellanza urgente a Roma: «Chiediamo al Governo italiano di intervenire in modo urgente e deciso nei confronti dell’Esecutivo austriaco sulla vertenza Hypo Alpe Adria Bank. Su tale situazione di crisi Vienna ha dato ripetutamente prova di disinteresse e mancanza di responsabilità sia nei confronti dei lavoratori italiani che della Regione Fvg, cui è stato impedito di partecipare agli ultimi tavoli di trattativa tra l’azienda e le parti sociali. Reputo quindi indispensabile un intervento del nostro Governo». L’interpellanza urgente presentata al presidente del Consiglio Renzi e al ministro dell’Economia Padoan, è stata sottoscritta da una trentina di parlamentari di vari schieramenti, tra i quali Tamara Blažina, Giorgio Brandolin, Gianni Malisani, Sandra Savino, Aris Prodani, Walter Rizzetto, Gian Luigi Gigli.
«La priorità, come manifestato in numerose occasioni dalla Regione Fvg, - prosegue Coppola - è sempre stata evitare lo spacchettamento degli asset aziendali e la liquidazione della banca, con conseguente perdita di 280 posti di lavoro in Italia. Anche la Commissione europea ha confermato che non vi è obbligo alla liquidazione, bensì la possibilità di soluzioni di mercato volte a massimizzare il valore di ciò che rimane. La volontà di liquidare la società italiana è solamente in capo al Governo austriaco».
«Davanti a tale situazione – conclude Coppola – un’azione del Governo italiano nei confronti di quello austriaco è quanto mai necessaria, come richiesto anche delle rappresentanze sindacali, che vedono nel confronto e nella trattativa tra i due Governi l’ultima possibilità per evitare la liquidazione della controllata italiana».