Domenica verrà restaurato il Murales partigiano imbrattato in Valtramontina lungo il sentiero per Pàlcoda

Non meraviglia certo che ringalluzziti dall'aria destrorsa che tira alcuni soggetti tirino fuori la mano per sporcare la memoria di chi a reso possibile la nascita della nostra democrazia, così nei giorni precedenti l'8 settembre ignoti hanno imbrattato con frasi ingiuriose il murale partigiano in Valtramontina lungo il sentiero per Pàlcoda. Fra i tanti "Luoghi della memoria" della Resistenza friulana, il borgo di Pàlcoda, sulle montagne sopra Tramonti di Sotto, è di particolare importanza storica, fu base partigiana nell'estate 1944 e perciò divenne oggetto dei rastrellamenti nazifascisti dell'autunno di quello stesso anno (il 9 dicembre caddero il comandante Battisti, assieme a Sergio, Paola, Jena ed altri dieci partigiani fucilati il giorno successivo). Cadde in quel tardo autunno l’ultimo bastione della Zona Libera della Carnia, un’esperienza straordinaria di emancipazione, un territorio ripulito dalla barbarie nazifascista dove le donne capifamiglia poterono votare per la prima volta in Italia e dove i montanari seppero organizzarsi in una piccola repubblica libera. Una storia non completamente valorizzata a livello nazionale, ma oibò, anche a livello regionale. Dalla memoria di quella grandiosa vicenda costituente sta prendendo forma il progetto “Zone Libere” che vede l’adesione di singole/i antifascisti e diverse sezioni Anpi da tutto il Friuli. L’obiettivo è quello di organizzare la “Festa della Repubblica Partigiana” per il prossimo 2 giugno e mettere in campo un lavoro divulgativo/escursionistico sui “luoghi e sentieri partigiani”. Domenica 16 settembre era prevista un’assemblea organizzativa in Valtramontina tra gli aderenti al progetto, ora alla luce dell'imbrattamento del murales la sede dell’assemblea è stata spostata presso il murale partigiano sulla via di Pàlcoda. Si discuterà ma verranno anche cancellate le frasi ingiuriose.
Qui la storia del murale partigiano: https://www.quiscocomics.com/strada-palcoda-2-aprile-2017/

 

Potrebbero interessarti anche...