“Emergenza #CORONAVIRUS: Comitato ordine e sicurezza dispone la chiusura dei parchi nel capoluogo friulano

Si è svolto questa mattina il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. La decisione assunta dal Comitato, presieduto dal Prefetto della Provincia di Udine Angelo Ciuni, e recepita da un’ordinanza contingibile e urgente del Sindaco Pietro Fontanini, reca le seguenti misure:

1) la chiusura dei parchi pubblici, giardini pubblici e aree verdi pubbliche recintati in tutto il territorio comunale come da elenco qui sotto riportato;
2) il divieto in tutti i parchi pubblici, giardini pubblici e aree verdi pubbliche non recintati di effettuare giochi e sport di squadra di ogni natura;
3) l’accesso a dette aree mantenendo sempre la distanza minima di sicurezza prevista dal Dpcm 8.03.2020 e successive modificazioni.

I parchi recintati verranno fisicamente chiusi, per quelli ad ingresso libero verrà predisposta vigilanza.

Nello specifico, il provvedimento riguarda le seguenti aree:
LORD BADEN POWELL - via Duchi d'Aosta
Area di Via Carducci – via Gorghi
GIARDINO AMBROSOLI - Via Cairoli
GIARDINO LORIS FORTUNA - Via Liruti
GIARDINO PASCOLI - via Dante
GIARDINO RICASOLI - p.za Patriarcato
GIARDINO DEL TORSO – Via del Sale
Area GIORGINI - via Colugna
Campo di calcetto presso il Parcoco "Ardito Desio" via Val d’Arzino
Area I. ALPI M. HROVATIN di via Melegnano
Area di Via delle Fornaci
Area C. COLLODI - Via III Novembre
Area di via S. Paolo (Circoscrizione 6°)
Giardino Didattico di Via Zugliano
Area E. SALGARI - Via del Bon
Area S. BRUN - V.le Vat
Area verde SCHIAVI presso il Centro sportivo di Via Bariglaria
Area PELLEGRINI – Viale della Resistenza
Area verde PETER PAN di via di Brazzà
Area verde presso complesso sportivo di via Valente
Area CLOCCHIATTI – Via delle Fornaci
Area VIOLA D’UDINE - Via S. M del Gruagno
Area verde di via Padova – presso scuola Zardini
Area SABA – via Joppi
Area ATLETI AZZURRI D'ITALIA – Via Torino

Le disposizioni dell’ordinanza sono efficaci  fino al 25 marzo 2020.

Il Comitato  ricorda che sono vietate le passeggiate se non “per andare al lavoro o per ragioni di salute o per altre necessità, quali, per esempio, l’acquisto di beni necessari”. Il comitato ribadisce la necessità di stare a casa e di rispettare rigorosamente le misure adottate dal Governo. Le forze di Polizia e la Polizia Locale stanno effettuando serrati controlli per tutelare la salute pubblica."