Esplosione di vapori in fabbrica alla “Colombino&Polano” di Trasaghis, gravi ustioni per un operaio

Ancora un grave infortunio sul lavoro in Friuli,  questa mattina o in un’area esterna della ditta “Colombino&Polano” di Trasaghis, che progetta e produce imballaggi  destinati ai più diversi settori industriali intorno alle 9, un operaio è rimasto ustionato a seguito dell’esplosione dei vapori generati da un liquido infiammabile  che forse stava maneggiando. È successo nell'area esterna dove vengono depositati vari materiali. Il ferito è stato immediatamente soccorso dai colleghi che si trovavano a pochi metri di distanza e che, udito lo scoppio, si sono precipitati a  soccorrerlo. Dopo la chiamata al Numero unico d’emergenza 112 è stata subito attivata la macchina dei soccorsi. L’uomo, che ha 54 anni ed è residente a Majano, è stato raggiunto dagli operatori del 118: un’ambulanza e un’automedica sono giunte  nello stabilimento situato nella zona Pip, l’area degli insediamenti produttivi industriali e artigianali. Il personale sanitario , nei primi momenti, anche se l’uomo era cosciente, si è trovato di fronte a una situazione molto seria per la vastità delle ustioni al torace e volto e quindi sono state effettuate tutte le manovre necessarie a supportare le funzioni vitali del paziente. Appena stabilizzato il paziente si è avviato  il trasferimento all’ospedale di Udine “in codice rosso”, ossia seguendo la procedura di massima urgenza ed emergenza prevista dai protocolli sanitari. Stando alle prime notizie, l’operaio non sarebbe in pericolo di vita, ma molto probabilmente si renderà necessario il trasferimento in un Centro specializzato nella cura delle ustioni dove verranno operate le cure del caso. La dinamica dell’infortunio è da chiarire e  sono intervenuti i carabinieri dei comandi stazione di Osoppo e Gemona insieme agli ispettori dell’ufficio “Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro” dell’azienda sanitaria Friuli Centrale. Presenti anche i Vigili del fuoco per mettere in sicurezza l’area in cui è avvenuto l’incidente. In merito all’accaduto come da prassi  è stata informata anche la Procura della Repubblica. Il sostituto procuratore di turno è  Claudia Finocchiaro.