Rottamazione delle cartelle in FVG Cara Equitalia così non va !

La situazione agli sportelli di Equitalia in Friuli-Venezia Giulia, dopo la proroga della scadenza per la presentazione delle istanze di adesione agevolata al 21 aprile continua ad essere critica,
sia a causa dell’organizzazione aziendale inadeguata a fronteggiare l’aggravio di lavoro supplementare del momento, sia per la diffidenza dimostrata dai contribuenti nei riguardi dei mezzi telematici approntati da Equitalia. A dirlo è il sindacato  FIRST CISL, “Siamo preoccupati per la pressione a cui è sottoposto il personale impegnato allo sportello” - dice Roberto De Marchi, Segretario Regionale della First Cisl del Friuli-Venezia Giulia - "che nonostante le molteplici e a volte confuse disposizioni interne e gli straordinari carichi di lavoro, sta comunque dando il massimo in termini di professionalità e disponibilità per garantire uno standard elevato di qualità nel servizio alla clientela”.
“Purtroppo i sistemi informatici per aderire alla “rottamazione on-line” – continua De Marchi - "non convincono pienamente gli utenti, i quali preferiscono ancora rivolgersi agli sportelli non utilizzando i canali telematici evoluti, complicando ed aggravando ulteriormente la situazione”. Altro discorso riguarda la categoria dei professionisti ai quali soltanto nelle ultime due settimane è stato fornito il servizio EQUIPRO, che consiste in una nuova area riservata per utilizzare i servizi on-line di Equitalia e avere sempre sotto controllo cartelle, avvisi, rate e scadenze senza doversi spostare per semplici informazioni presso gli sportelli dell’Agente della Riscossione. “Siamo molto preoccupati per la qualità del servizio che viene ai Cittadini del FVG da Equitalia ed inoltre è convinzione della nostra Organizzazione – conclude De Marchi – "da sempre attenta allo stress subito dai lavoratori sul posto di lavoro e al contrasto delle pressioni commerciali in genere, che si sia superato il limite di guardia e, quindi, siamo pronti a mettere in atto tutte le azioni consentite a tutela della salute e della serenità delle colleghe e dei colleghi di Equitalia. A tal proposito nei mesi scorsi sono stati sottoscritti importanti accordi proprio per contrastare questi comportamenti ”.

Potrebbero interessarti anche...