Fontanini: «Senza Tessitori, saremmo sotto il Veneto»

Presentato oggi in Provincia il saggio, “Intervista immaginaria a Tiziano Tessitori” di Roberto Meroi

«Senza il capolavoro parlamentare di Tiziano Tessitori, sostenuto dal Movimento popolare friulano per l’autonomia regionale, il Friuli sarebbe finito sotto il Veneto». E' così che il presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini, ha accolto il volume "Intervista immaginaria a Tiziano Tessitori" dello storico e scrittore, Roberto Meroi, presentato oggi a Palazzo Belgrado in presenza dell’assessore regionale, Cristiano Shaurli, del presidente del Comitato per l’autonomia e il rilancio del Friuli, Paolo Fontanelli, del professor Sandro Fabbro per l’Università di Udine.
«Quest’inusuale intervista – ha aggiunto Fontanini – ci offre un’ulteriore occasione per ricordare Tiziano Tessitori, padre della nostra Regione. Senza il suo contributo, supportato dal Movimento popolare friulano per l’autonomia regionale, la nostra Regione non sarebbe mai nata e saremmo diventati una provincia del Veneto. Fusione che, peraltro, più di qualcuno ha prefigurato anche in tempi recenti. Per difendere la nostra specialità e la nostra autonomia, ambizione della stessa regione Veneto che nei prossimi mesi sarà chiamata al voto, è necessario ritornare indietro negli anni e approfondire. Un risultato, la nascita della Regione insieme a Trieste, non soddisfacente ma di cui possiamo andare orgogliosi visto anche il rischio corso di perdere identità e autonomia».

Potrebbero interessarti anche...