Foreste: assessore regionale Zannier, strumenti legislativi per gestione grandi carnivori

“Sulla gestione dei grandi carnivori, quali lupi e orsi, ad esempio, il Friuli Venezia Giulia si trova in una condizione di relativa tranquillità: non vi è un oggettivo pericolo per la sicurezza pubblica e, ad oggi, sono limitati i danni all’allevamento ma condividiamo, con le altre Regioni dell’arco alpino, la necessità di poter disporre di strumenti gestionali idonei per poter avere la capacità di intervento in linea con le norme nazionali ed europee”.

Lo ha detto l’assessore regionale alle risorse Agroalimentari, Forestali e Ittiche Stefano Zannier a margine della riunione che si è tenuta a Trento nella sede della Provincia Autonoma con i rappresentanti delle Regioni Veneto, Lombardia, Liguria, Valle d’Aosta e delle Provincia autonome di Trento e Bolzano sulla gestione dei grandi carnivori.

“Non emergono al momento sul tema situazioni di pericolo per la nostra regione – ha aggiunto Zannier – ma l’auspicio, condiviso oggi, è un’apertura ministeriale per la dotazione di un piano nazionale di gestione o per la possibilità di intervento delle singole Regioni all’interno di un inquadramento generale da attivarsi qualora la situazione anche in Friuli Venezia Giulia dovesse peggiorare”.

Nel corso dell’incontro è emersa, infatti, l’esigenza delle Regioni alpine di disporre di strumenti idonei per la gestione dei grandi predatori, in particolare lupi e orsi. Nel rispetto della normativa europea e sull’esempio degli altri Stati dell’Unione che, interessati dalla presenza dei grandi carnivori, dispongono di piani mirati, le Regioni alpine chiedono al Governo e, in particolare al ministero all’Ambiente, l’approvazione di un piano di gestione adeguato ad una realtà che vede in espansione alcune specie, lupi in particolare.

Potrebbero interessarti anche...