Foto-racconti dalla Fortezza FVG: Legambiente Pordenone presenta due libri fotografici a cura di Pierpaolo Mittica

Mercoledì 18 luglio, dalle 20:45, nella suggestiva cornice della centrale idroelettrica "A. Pitter" di Malnisio (Montereale Valcellina), il circolo Legambiente "Fabiano Grizzo" Pordenone, organizza un evento per presentare due libri fotografici realizzati nell'ambito del progetto “Fortezza FVG - Da luogo militare a spazio condiviso”.
Le pubblicazioni sono frutto di un workshop tenuto da Pierpaolo Mittica, noto fotografo spilimberghese, che da anni ha messo la sua arte al servizio dell'ambiente, occupandosi di luoghi inquinati, abbandonati e dimenticati. Hanno partecipato al workshop sedici fotografi che hanno esplorato con il loro obiettivo due luoghi militari dismessi del Pordenonese: la ex caserma Zamparo di Istrago (Spilimbergo) e la ex polveriera di Usago a Travesio. Ogni partecipante ha potuto creare il proprio foto-racconto. Per ciascun sito, Mittica ha selezionato i migliori scatti, facendone un reportage ibrido, raccolto nei due libri che verranno presentati a Malnisio. I fotografi e lo stesso Mittica saranno presenti durante la serata, accompagnata musicalmente da Nuccio Simonetti.
Il progetto Fortezza FVG mira ad accendere i riflettori sulla necessità di gestire e valorizzare i più di 400 beni demaniali inutilizzati presenti nella nostra regione, la più interessata da servitù e beni militari in Italia. Questi luoghi, spesso marginali e in rovina, sono per lo più sconosciuti alla popolazione, spesso agli stessi abitanti del luogo, ma hanno valenze storiche e naturalistiche che invece andrebbero valorizzate. Da qui la scelta del linguaggio fotografico, uno strumento immediato che costituisce un richiamo per persone di ogni fascia d'età, grazie all'immediatezza del suo linguaggio, la facile fruibilità e le infinite possibilità di condivisione .

La serata sarà anche occasione per presentare il nuovo progetto a cui Legambiente Pordenone sta lavorando, legato anch'esso ai luoghi abbandonati, ma in questo caso non solo militari. “Amnesie FVG: vuoti a rendere” ha l'obiettivo di incentivare e diffondere la cultura della rigenerazione urbana in tutto il Friuli Venezia Giulia. Nella nostra regione, infatti, tanti sono gli spazi vuoti a rischio degrado. Assegnare un valore a questi luoghi significa promuovere la partecipazione delle comunità alla gestione e alla valorizzazione di beni comuni, in un’ottica di inclusione sociale.
Infine, durante la serata il circolo consegnerà a rappresentanti dell'amministrazione comunale di Pordenone e di Porcia, per conto di Legambiente Italia, il premio Comuni Ricicloni: Pordenone si è infatti classificata come miglior capoluogo rifiuti free in Friuli Venezia Giulia, avendo una percentuale di raccolta differenziata dell'84% e raccogliendo 70,4 kg all'anno per abitante di rifiuto secco residuo. Non è un risultato scontato, basti pensare che in Italia solo altri due capoluoghi sono stati premiati (Trento e Treviso). Porcia si è invece aggiudicata il primo premio in regione nella categoria dei comuni oltre i 15.000 abitanti, con percentuale di raccolta differenziata dell'84,4% e rifiuto secco procapite di 58,9 kg all'anno.

Potrebbero interessarti anche...