Fra scienza e musica, lo scienziato Mauro Ferrari a Palmanova con “Aiuta ad aiutare”. Serata di beneficenza per “Progetto Autismo FVG”

“Aiuta ad aiutare” è un evento benefico di raccolta fondi a favore del Progetto Autismo FVG. Previsto per domenica 7 luglio alle 20.30 al teatro G. Modena di Palmanova (e non in Piazza Grande come annunciato in un primo momento), vedrà esibirsi lo scienziato Mauro Ferrari in uno spettacolo di scienza e musica assieme alla Rhythm & Blues Band. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

“Sarà un onore, da una parte contribuire ad una raccolta fondi per fini benefici, dall’altra poter dialogare e ascoltare un personaggio di questo livello, uno dei più autorevoli a livello mondiale in materia. Poter, assieme a lui, alternare a momenti di musica e svago, momenti di approfondimento su tematiche di alto livello, conoscere ciò che la scienza sta facendo per noi, quali saranno i futuri sviluppi, come ci stiamo preparando per affrontare le nuove sfide mediche” commenta il Sindaco di Palmanova Francesco Martines.

Durante la serata verranno illustrati i progressi della scienza e della ricerca nel campo della salute e, in particolare, nella lotta ai tumori coi nanofarmaci. Rilfessioni e racconti renderanno la serata piacevole ma anche istruttiva per il pubblico. Si parlerà di salute ma anche di arte, cultura, scienza, momenti di vita.

Mauro Ferrari è presidente del Consiglio europeo della Ricerca (Erc) e, come tale, sovrintende alla ricerca in ambito europeo. Ha guidato uno dei più importanti centri di ricerca sulle nanotecnologie negli Usa. Nel 2013 fu chiamato a guidare il comitato ministeriale su Stamina.

L’evento è organizzato dall’Unesco Cities Marathon, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Palmanova, Azalea.it e Federsanità Anci Friuli Venezia Giulia.

L'associazione Progettoautismo Fvg Onlus conta circa 300 iscritti e amici di cui circa 100 famiglie con una persona affetta da sindrome autistica, Disturbi Pervasivi dello Sviluppo o Sindrome di Asperger dislocate su tutto il territorio della regione Friuli Venezia Giulia. Si occupa di aiutare e accompagnare nel loro difficile compito di educatori i genitori di questi ragazzi speciali.

Con il supporto di un comitato scientifico riconosciuto e qualificato cerca di creare una “cultura” dell’ autismo, si batte attraverso l’ausilio dei media e di iniziative specifiche e di rilievo per fare chiarezza riguardo ogni luogo comune su questa forma di disabilità, ogni informazione superficiale, ogni leggenda e superstizione. Nel tempo l’associazione è divenuta un mediatore di progetti concreti ed efficaci per e con i familiari con l’ausilio delle istituzioni; ha cercato di collaborare alla definizione di un’agenda di priorità condivise, che rappresenti le istanze degli autistici e delle loro famiglie.