FrescoeLocale.it: l’e-commerce che sostiene i produttori locali

“Bontà dei prodotti, filiera corta e sostenibilità dei processi: sono questi i capisaldi su cui si basa il servizio offerto da Fresco e Locale, l’e-commerce Made in Friuli nato durante il lockdown. Rispetto alla prima versione, tanti nuovi prodotti e un’esperienza d’acquisto ancora più comoda e divertente”
Per alcuni la quarantena forzata – o lockdown – è stata una dura sfida mentre per altri ha rappresentato un’opportunità per rinnovarsi e progettare un nuovo futuro, più etico e sostenibile. E’ con questo spirito che a Udine è nato FrescoeLocale.it, l’e-commerce per l’acquisto di eccellenze agro-alimentari, introvabili al supermercato. L’idea è di un team di giovani imprenditori, già alla guida di una dinamica Start-Up di nome Soplaya che opera nel mercato B2B, connettendo produttori e ristoratori. Nel caso di Fresco e Locale, il servizio è rivolto ai privati e vuole sostenere gli artigiani locali e, più in generale, il settore enogastronomico italiano, che si compone di tante piccole realtà, ricche di storia e di know-how.

“Ci siamo chiesti come potevamo dare il nostro contributo in un momento critico come quello dell’emergenza COVID-19, così abbiamo pensato di sviluppare un servizio che permettesse alle persone di ricevere la spesa direttamente a casa, senza necessità di spostarsi. Fin da subito abbiamo pensato di coinvolgere i produttori locali, che hanno accolto con entusiasmo il nostro nuovo progetto, aiutandoci anche a promuovere una raccolta fondi in favore degli ospedali e del personale medico. Infatti, per ogni ordine effettuato, una parte sarebbe stata devoluta in beneficienza. Nel giro di pochi giorni, abbiamo accumulato oltre 3000€ che, a breve, doneremo agli ospedali di Udine e di Padova” precisa l’Amministratore Delegato Mauro Germani.

La prima versione di Fresco e Locale era molto semplice e prevedeva un’offerta limitata di prodotti. Adesso invece, gli articoli disponibili sono oltre 250 e basta un “click” per riceverli entro 24/48 ore, al pomeriggio o alla sera, tre volte alla settimana, presso il proprio domicilio.
“La soddisfazione del cliente è la nostra priorità, per questo ci impegniamo a garantire la massima freschezza e qualità dei nostri prodotti: l’utilizzo di furgoni frigo assicura la perfetta conservazione degli alimenti, soprattutto di quelli più deperibili. Al trasporto refrigerato associamo un attento lavoro di selezione e ricerca, che premia i piccoli produttori e la bontà delle loro produzioni” ha aggiunto il Project Manager Gian Carlo Cesarin.

Ad oggi il servizio è attivo in Friuli-Venezia Giulia e Veneto ma il Team di Fresco e Locale pensa in grande e continua ad investire in nuove risorse, soprattutto umane, circondandosi di preziosi collaboratori, tra esperti di informatica, marketing e food; i famosi tasselli mancanti del puzzle.
E sono proprio le persone a fare la differenza: giovani (l’età media è inferiore ai 30 anni), energici e con tanta voglia di fare, pronti a sostenere il settore in cui credono. Una squadra affiatata, in cui la parola “errore” è stata sostituita da “occasione”, per imparare e migliorarsi.
L’inedito servizio è sotto la lente di ingrandimento degli investitori e conta già un cospicuo numero di clienti, che ogni giorno riempiono il loro carrello virtuale, in modo facile e veloce, guidati dalla voglia di scoprire e assaggiare la vasta gamma di prodotti in elenco.

“Ora l’esperienza d’acquisto è molto più comoda e offre una panoramica a 360° sui singoli articoli. Acquistare su FrescoeLocale.it significa fare una spesa sostenibile e attenta alla qualità, mangiare sano e sostenere l’artigianato locale” conclude Davide Marchesi, Responsabile Marketing di Fresco e Locale.