Friulani alle urne: l’appello del Comitato per l’autonomia e il rilancio del Friuli

Ancora una volta i cittadini e le cittadine del Friuli sono chiamati al voto per scegliere chi governerà il Paese e ancora una volta la legge elettorale è stata definita incostituzionale e determinante una insufficiente e sperequata rappresentanza politica del nostro territorio, si apre così la nota del Comitato per l’autonomia e il rilancio del Friuli a firma del Presidente Paolo Fontanelli. "Questa volta inoltre, prosegue,   sembra che nessuna forza politica che si candida voglia tener conto delle peculiarità del Friuli in particolare con il previsto razionamento del metano ed il suo costo. Il clima regionale e della Carnia in particolare e l'elevata percentuale di abitazioni metanizzate come può essere compatibile con previsioni lasciate solo a cronache giornalistiche e non a proposte coerenti della politica? Ciò nonostante è importante andare a votare scegliendo, ove possibile, candidate o candidati che abbiano dimostrato concretamente attenzione al Friuli, alla nostra lingua, alle prospettive economiche e che vogliano operare per un futuro di pace".