Friuli Venezia Giulia “promosso” in arancione. L’inutile ordinanza Fedriga, come prevedibile, neppure entrata in vigore

Da domenica il Fvg passa in zona arancione, il tentativo, piuttosto patetico di Fedriga e Bonaccini di evitare il passaggio attraverso una serie di misure soft, non è andato a buon fine perchè con i parametri non si può scherzare tanto che, il Veneto che vanta in molti dei punti sotto esame migliori performance soprattutto nella gestione sanitaria, rimane in area gialla a dimostrazione che non vi è discrezionalità "partitica" nelle scelte come gridato nelle scorse settimane dal centrodestra.  Questa sera quindi la firma da parte del Ministro Speranza. Con il Fvg  arancione anche Emilia Romagna e Marche mentre  in area rossa Campania e Toscana. Il vicino Veneto resta in zona gialla.  Motivo del passaggio da giallo ad arancione del Fvg  il superamento dei parametri previsti, i famosi 21 criteri di valutazione, sui quali pesano fortemente quelli relativi ai contagi e in questo il Fvg può "vantare"  dati pesanti. Basti pensare che nella sola giornata odierna  sono stati rilevati 831 nuovi contagi (7.121 tamponi eseguiti) e 8 decessi da Covid-19. Ma più che il dato giornaliero a pesare e il trend negativo rispetto alla settimana scorsa, quando si erano registrati 2108 nuovi casi da lunedì a venerdì, questa settimana, a tutt'oggi, in regione ne sono stati accertati 3043 casi. I deceduti erano stati 37, questa settimana 55.  I casi attuali di infezione sono 9.284. Restano 47 i pazienti in cura in terapia intensiva mentre salgono a 366 i ricoverati in altri reparti. I decessi nella nostra regione complessivamente ammontano a 506, con la seguente suddivisione territoriale: 244 a Trieste, 136 a Udine, 113 a Pordenone e 13 a Gorizia.  Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 17.771, di cui: 5.082 a Trieste, 7.035 a Udine, 3.424 a Pordenone e 2.007 a Gorizia, alle quali si aggiungono 223 persone da fuori regione. I totalmente guariti sono 7.981, i clinicamente guariti 133 e le persone in isolamento 8.738.

Questa la tabella esemplificativa  del ministero