Fvg Strade: Giorgio Damiani confermato amministratore unico

La Regione, socio unico di Friuli Venezia Giulia Strade Spa, ha confermato l'avvocato Giorgio Damiani, già presidente e amministratore delegato dal maggio 2015, quale amministratore unico della società che, lo scorso anno, ha riportato un utile di esercizio superiore a 350mila euro. Damiani rivestirà la carica per un massimo di tre esercizi, fino alla data dell'assemblea convocata per l'approvazione del bilancio relativo all'ultimo esercizio della carica che si chiuderà al 31 dicembre 2019. La nomina ad amministratore unico di Giorgio Damiani (compenso annuo fissato a 59mila euro annui) ma anche l'approvazione del bilancio di esercizio del 2016 sono stati i due principali punti all'ordine del giorno dell'assemblea dei soci di Fvg Spa svoltasi ieri a Trieste. Nel dettaglio, la chiusura dello strumento di programmazione finanziaria dello scorso anno ha registrato un utile di esercizio pari a 353.176,00 euro, con una variazione positiva di 19.219,00 euro rispetto al risultato netto d'esercizio al 31 dicembre 2015 (333.957,00 euro). "Fvg Strade - ha spiegato l'assessore regionale alle Infrastrutture, Mariagrazia Santoro - è la società che rappresenta il braccio operativo della Regione nella gestione ordinaria e straordinaria della viabilità ma - ha evidenziato - anche nell'individuare quelli che sono gli interventi prioritari per la sicurezza dei cittadini". L'assessore, formulando gli auguri di buon lavoro al neo amministratore unico, ha anche spiegato come il grande lavoro di razionalizzazione e operatività svolto da Damiani abbia posto le basi per la sua riconferma in un ruolo rinnovato. "Gli importanti obiettivi conseguiti dalla società, solo parzialmente apprezzabili dal bilancio, sono - ha concluso l'assessore - la maggiore garanzia perché i prossimi anni di gestione possano essere connotati da una serie di risultati altrettanto positivi".