GdF: Liva (Pd), amarezza per chiusura presidi Fiamme Gialle di Pordenone e Maniago: “Con i nostri parlamentari chiederemo rassicurazioni al Governo”

“Non possiamo nascondere la nostra preoccupazione e anche amarezza all’annuncio che due presidi della Guardia di finanza, a Pordenone e a Maniago, chiuderanno a fine mese. Attraverso i nostri parlamentari chiederemo al Governo di dare rassicurazioni sul mantenimento dei livelli di presenza e di attività sul territorio del personale delle Fiamme gialle: una crescita economica sana ha bisogno di vigilanza competente, soprattutto quando un territorio sa di essere a rischio infiltrazione mafiosa”. Lo dichiara il responsabile Economia del Pd Fvg Renzo Liva, dopo l’annuncio della soppressione della Compagnia di Pordenone e della Tenenza di Maniago.
“Chiediamo che si ottimizzi e riorganizzi sul serio – puntualizza Liva - non solo che si pensi a risparmiare o a togliere presidi al Pordenonese. Non si deve impoverire di risorse umane e professionali questo territorio, né diffondere un messaggio sbagliato quando proprio una attenta e capillare lotta al lavoro sommerso e all'evasione – conclude il responsabile Economia - costituisce il presupposto per un credibile patto di rilancio comune dell'Italia e di lotta alle diseguaglianze”.