Il consigliere comunale di Trieste Fabio Tuiach insulta su Facebook Stefano Cucchi: era uno spacciatore e quindi un assassino

Ci risiamo, il consigliere comunale di Trieste Fabio Tuiach perfino cacciato dalla Lega per le sue posizioni estremistiche (aveva fra l'altro affermato che il femminicidio non esiste, ed è una invenzione della sinistra) ha deciso di far parlare di nuovo di se. Approdato a Forza Nuova ha deciso, ennesimo episodio, di attaccare il povero Stefano Cucchi. In un post su Facebook l'implacabile Tuiach ha scritto: "Sto leggendo post di ogni genere sullo spacciatore eroinomane Cucchi. Potete pensarla come volete e per qualcuno potrà sembrare un eroe ma se non moriva lui in carcere chissà quanti giovani sarebbero morti grazie alla sua eroina che avrebbe continuato a spacciare il giorno seguente". "L'eroina è in aumento tra i giovanissimi - ha aggiunto- ma gli spacciatori sono sempre amati dai democratici, come i nigeriani che hanno fatto a pezzi Pamela e le hanno espropriato gli organi per farne riti voodoo". Parole che si commentano da sole e che stanno suscitando giuste reazioni di sdegno. Ad intervenire anche la parlamentare Debora Serracchiani che ha inviato una nota ala stampa: "Non finisce ancora il tormento di Stefano Cucchi, che oggi viene insultato da un consigliere comunale triestino di Forza Nuova. Per il notorio Fabio Tuiach va bene così: è meglio che Cucchi sia morto". Così la deputata del Pd Debora Serracchiani commenta le parole del consigliere comunale triestino di Forza Nuova. Per Serracchiani "bisogna riflettere sul fatto che queste parole sono pronunciate da una persona che per ruolo sarebbe un pezzo delle Istituzioni, e che invece le istituzioni le calpesta e straccia: quando si rallegra per la morte di un giovane, quando minaccia un giovane giornalista, quando insulta la madre di un Questore, quando fa spedizioni punitive fuori Trieste o ronde clandestine nella nostra città".
"Non vogliamo fare paragoni - continua Serracchiani - con chi un tempo esprimeva "schifo" per un post di Ilaria Cucchi, ma se nessuno dal centrodestra sente il dovere di stigmatizzare ed isolare le gesta di Tuiach oggi, ci chiediamo chi lo fermerà domani se dovesse tentare altre e peggiori azioni, nel suo ruolo politico o in quello di "pugile e picchiatore" , come lui stesso si è definito. Forza Nuova - conclude - può essere considerata un soggetto della nostra comunità democratica o il suo scopo è distruggerla?"

Potrebbero interessarti anche...