“Il fenomeno dello sfruttamento in agricoltura”, se ne parla a Pordenone in un evento aperto alla cittadinanza

“Schiavi nei campi – Il fenomeno dello sfruttamento in agricoltura in provincia di Pordenone e in Italia”, questo il titolo dell’evento che avrà luogo venerdì 5 novembre alle 20.30 presso Casa Madonna Pellegrina, in via Madonna Pellegrina 11 a Pordenone. La serata è organizzata dalla Cooperativa Nuovi Vicini in collaborazione con la Caritas diocesana, il Consorzio Communitas, la rete Arci e tutte le realtà appartenenti
alla rete SIPLA – Centro Nord, attivata per monitorare e combattere lo sfruttamento lavorativo in agricoltura. L’evento è patrocinato dal Ministero dell’Interno e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Primo relatore della serata sarà Marco Omizzolo, sociologo Eurispes e docente presso l’università La Sapienza di Roma, insignito del titolo di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana per i progetti, le battaglie e le denunce contro il caporalato e autore del libro “Sotto padrone. Uomini, donne e caporali nell’agromafia italiana”. A seguire interverrà Alessandro Armando, coordinatore del progetto SIPLA
- Centro Nord, che farà un focus su quanto è emerso nell’ultimo anno attraverso le ricerche e il monitoraggio sui territori del centro nord Italia. Obiettivo di questo incontro sarà quello di sensibilizzare il territorio pordenonese relativamente allo sfruttamento lavorativo in agricoltura, fenomeno che generalmente viene inteso come appartenente ai territori del meridione, mentre le evidenze dimostrano che è molto radicato anche a nord e nelle nostre zone.