Il futuro della tutela del consumatore nell’Unione europea

A Udine alcuni tra i maggiori esperti in materia, nell’ambito della Summer school “Consumer’s rights and Market Regulation in the EU” . Un workshop, aperto a tutti gli interessati, sulle prospettive future della tutela dei consumatori nell’Unione Europea, con un’analisi dei prossimi sviluppi, attesi a auspicabili, nella normativa dell’UE in questo ambito. Lo organizza l’Università di Udine nell’ambito della Summer school “Consumer’s Rights and Market Regulation in the European Union”, giunta alla sua undicesima edizione, finanziata dal Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Udine e realizzata in collaborazione con le inglesi De Montfort University, University of Essex ed University Of East Anglia, nonché con l’Università di Timisoara (Romania), la European Law Faculty di Nova Gorica (Slovenia) e l’Università di Belgrado (Serbia).

Il workshop, intitolato “What’s next for the Consumer Protection in the EU?” è in programma alle ore 17 nell’aula N del polo economico giuridico dell’ateneo friulano, in via Tomadini 30/a a Udine. Al workshop parteciperanno, in veste di relatori, avvocati e docenti universitari tra i maggiori esperti europei della materia, nonché membri del corpo docente della Summer school.

«Il diritto dell’Unione europea è ormai il principale punto di riferimento delle politiche in difesa dei consumatori – ricorda Elisabetta Bergamini, coordinatrice della Summer school e docente di Diritto internazionale all’Università di Udine – e anche se l'Europa sta vivendo un periodo di crisi politica e di consenso tra i cittadini, proprio la politica europea dei consumatori è uno di quei settori in cui l'Unione Europea è a più stretto contatto con i cittadini e in cui si possono toccare con mano i vantaggi di un quadro unitario di regole valide per tutti gli Stati membri».

Il workshop sarà presieduto da Elisabetta Bergamini. Interverranno: Raluca Bercea (Universitatea De Vest Din Timisoara), Youseph Farah (University Of East Anglia), Tatjana Jovanic (Univerzitet U Beogradu), Martin Morgan-Taylor (De Montfort University – Leicester), Chris Willett (University Of Essex), Francesco Deana (Università degli Studi di Udine).