Il Laboratorio di Arpa FVG avvia le analisi sugli inchiostri per i tatuaggi

Il Laboratorio di Arpa FVG sta avviando  le analisi sugli inchiostri per i tatuaggi. L’attività viene svolta nell’ambito di un monitoraggio nato dalla collaborazione tra la Regione, le Aziende per i Servizi Sanitari e Arpa FVG. I controlli vengono effettuati per verificare la conformità dei prodotti analizzati a quanto stabilito dalla Risoluzione del Consiglio d’Europa ResAP(2008)1, inerente i requisiti e i criteri per la sicurezza dei tatuaggi e del trucco permanente. L'iniziativa certamente opportuna visto il successo di questa pratica "cosmetica"  ed il numero sempre maggiori di giovani che vi si sottopongono,  per tutelare la salute dei consumatori, la normativa stabilisce che il produttore o il responsabile della commercializzazione dei preparati utilizzati in queste attività si assicuri della loro tollerabilità. Nell’ambito di questo monitoraggio, il Laboratorio di Arpa FVG effettua le analisi per la ricerca dei metalli pesanti, degli IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici) e dell’alcol isopropilico. I controlli permetteranno di verificare il rispetto dei limiti di concentrazione previsti dalle normative vigenti e la verifica della congruità delle schede di sicurezza dei prodotti utilizzati. Il controllo di questa tipologia di attività commerciale è stato avviato dai tecnici di Arpa FVG e delle Aziende per i Servizi Sanitari nell’ambito di una pluriennale collaborazione finalizzata alla verifica del rispetto del regolamento (UE) concernente la registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche.