Il settore “mobile e arredo” di Pordenone sempre più aperto ai nuovi mercati

Ancora un successo, per il Cluster Arredo/Casa Fvg, all’evento “Happy Business to you”, al quale il consorzio tramite il braccio operativo Icide (International Center of Italian Design) ha presenziato con un gruppo di sei aziende e una rete di imprese agli incontri b2b.

Tre giorni di incontri con ben 40 operatori internazionali hanno pienamente soddisfatto i partecipanti, che commentano con entusiasmo l’iniziativa: “Davvero di alto livello, molto curata sia nella selezione degli operatori esteri che nell’organizzazione dei meeting - commenta Lorenzo Braida, titolare di Concepta by Braida -, il tutto in uno splendido contesto che valorizza al meglio i prodotti made in Italy, e permette al contempo agli operatori di conoscere i nostri distretti produttivi. C’è il tempo per parlare in relax con gli operatori in un ambiente professionale ma amichevole. Da ripetere nel Distretto della Sedia!”. Miriam Vernier, sales manager di Midj, conferma la bontà di un’edizione 2018 “più che positiva, in una location sempre bella e adeguata ai nostri prodotti, e con operatori interessati quest’anno ancora più attinenti alle nostre richieste. Il lavoro fatto da Icide, in collaborazione con le Cciaa, è stato in crescita”. Per Elena Buttazioni, responsabile commerciale Blifase, è stato il battesimo di Happy Business to you. “Per noi era il primo anno, Icide ci ha consentito di acquisire nuovi contatti e di conoscere direttamente le opportunità offerte dai mercati esteri. Un’organizzazione davvero efficiente: gli incontri sono stati attentamente studiati e personalizzati secondo le nostre esigenze e il settore di riferimento. La formula dello spazio espositivo ci ha permesso un’esperienza diretta con gli operatori; la delegazione estera ha testato direttamente il comfort e i dettagli delle nostre sedute. Un format vincente, perché crea da subito una conoscenza diretta tra i partner, facilitando l’avvio di rapporti commerciali anche per imprese di piccole dimensioni”.

“L’esperienza si è conclusa con la visita alle aziende, per far toccare con mano agli operatori ciò che sta dietro al prodotto - riporta Evelyn Marchesin, direttrice di Icide -, e una cena a “Terrazza a mare” a Lignano, in cui abbiamo presentato tutto il comparto regionale, il valore dell’export e focus sui distretti. Agli operatori attira l’opportunità di poter trovare tante aziende così vicine”. Il Cluster riporta grande soddisfazione, in fiera, per il feedback ricevuto dagli operatori di Usa, Canada, Libano, Finlandia, Estonia, Russia, Inghiltterra, Nord Europa, e un ottimo riscontro da parte degli operatori stessi, che hanno apprezzato il saper fare e la capacità artigianale, ma anche industriali, delle aziende del nostro comparto e del territorio. Il fare sistema promosso da sempre dal Cluster Arredo/Casa Fvg, assieme all’unione di realtà diverse in progettualità comuni, si conferma insomma una chiave vincente per affrontare i mercati esteri.

E mentre il comparto è in crescita anche nel primo semestre 2018 (mobile +9,3%), continua il percorso formativo di professionisti della tappezzeria, e non solo, in un distretto del Mobile sempre più aperto ai nuovi mercati. Anche grazie all’utilizzo di nuovi strumenti come il percorso virtuale di promozione di tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia, che verrà presentato in Cina la prossima settimana dal Cluster e dalla Regione, con una delegazione guidata dall’assessore Bini, in occasione della fiera "Western China International Fair" a Chengdu, capoluogo della provincia di Sichuan (quest’ultima conta quasi 90 milioni di abitanti). Un distretto, quello del Mobile, che si conferma motore dell’economia e porta la manifattura e le attività produttive al centro dello sviluppo del territorio. E continuare fare a sistema a livello distrettuale e regionale è la mission che il Cluster porterà avanti.