Imparare in Europa per lavorare in FVG: il nuovo progetto Go+Learn FVG della Regione a sostegno della formazione all’estero

È stato presentato oggi a Trieste, nella sede del Consiglio regionale, alla presenza dell’Assessore regionale al lavoro e formazione Alessia Rosolen, Go+Learn FVG, il nuovo programma di mobilità formativa in Europa promosso da EnAIP FVG, Organismo Intermedio di progetto, e finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia tramite il Fondo Sociale Europeo (FSE).

Nel presentare l’innovativo programma, che offre ai partecipanti l'opportunità di fare esperienze formative e professionali all'estero, con l'obiettivo di acquisire nuove conoscenze e competenze spendibili al loro rientro nel Friuli Venezia Giulia, l’Assessore Rosolen ha sottolineato che “la Regione e l’EnAIP hanno sviluppato questo intervento pensando alle esigenze formative degli under 35 disoccupati e inoccupati. Si tratta di un’azione importante nel quadro dei percorsi di mobilità formativa, che punta ad una qualificazione sempre più ampia e ad un arricchimento professionale e linguistico per i giovani del Friuli Venezia Giulia”.

L’assessore ha quindi spiegato che “il Friuli Venezia Giulia è la prima Regione italiana ad avviare un’attività di questo tipo e puntiamo in maniera convinta su formazione, specializzazione e orientamento. Assieme all’EnAIP abbiamo quindi sviluppato questo intervento pensando alle esigenze formative degli under 35 disoccupati e inoccupati. Si tratta di un’azione importante nel quadro dei percorsi di mobilità formativa, che vuole favorire una qualificazione sempre più ampia e l’arricchimento professionale e linguistico per i giovani del Friuli Venezia Giulia. L’investimento è di quasi 3 milioni di euro, ai quali si aggiungono oltre 600mila euro, tutti provenienti dal Fondo sociale europeo”.

Rosolen ha, inoltre, precisato che “il primo bando è già stato pubblicato, per cui il progetto è immediatamente operativo. Le linee d’intervento attive offrono supporto per tirocini all’estero, corsi di lingue straniere e master in università estere. Inoltre, stiamo lavorando all’inserimento dei cluster regionali e dell’Associazione imprenditrici e donne dirigenti d’azienda (Aidda) nella rete d’imprese che ospiterà seminari e visite in azienda da parte degli studenti delle scuole, delle università e degli enti di formazione. In tale modo costruiremo una piattaforma che rafforzerà le competenze e la preparazione di chi non è incluso nel mondo del lavoro ma desidera rientrarvi, con un’attenzione particolare a chi si trova in difficoltà”.

Paola Stuparich, direttore generale di EnAIP FVG, ha evidenziato come “EnAIP FVG, negli ultimi anni, attraverso la partecipazione a progetti regionali (PIPOL) e programmi comunitari (Erasmus+), sia intervenuto con determinazione nella realizzazione di interventi a favore della mobilità internazionale. Oggi, in continuità con tale esperienza, dà avvio a questo importante intervento voluto dalla RAFVG che pienamente risponde alle esigenze di una realtà lavorativa sempre più competitiva ed esigente. L’Unione europea ci dice che il 64% dei datori di lavoro ritiene che un’esperienza internazionale e la conoscenza di una o più lingue siano elementi determinanti ai fini dell’assunzione, mentre più del 92% cerca conoscenze trasversali quali l’apertura rispetto a nuove sfide, la sicurezza in sé stessi, capacità decisionali e di risoluzione dei problemi, la tolleranza verso valori personali e culturali differenti. Questo progetto rappresenta per le persone e le aziende del FVG davvero una grande opportunità”.

Andrea Giacomelli, direttore area Mobilità Internazionale di EnAIP FVG, ha infine illustrato le caratteristiche del progetto, che si rivolge generalmente a giovani tra i 18 e 35 anni, residenti o domiciliati in Friuli Venezia Giulia e in cerca di lavoro o disoccupati, che siano in possesso almeno del titolo di qualifica o diploma professionale o diploma di secondo ciclo di istruzione superiore e con una conoscenza della lingua del Paese ospitante pari almeno al livello A2.

L’offerta di Go+Learn FVG si articola su vari profili formativi: corsi intensivi di lingue, della durata di 1 mese, tirocini lavorativi, della durata di 4/6 mesi, e master post laurea, della durata di 2 anni.

Il programma, oltre all’arricchimento delle qualifiche professionali dei partecipanti, offre una serie completa di indennità e rimborsi, che variano a seconda del Paese e della durata della permanenza all’estero, sostenendo e favorendo così l’esperienza formativa dei giovani diplomati e dei laureati alla ricerca di lavoro.

Uno degli obiettivi principali di Go+Learn FVG è la qualificazione del mercato del lavoro in Friuli Venezia Giulia. La volontà è quella di arricchire professionalmente i partecipanti con esperienze qualificate in altri contesti formativi e lavorativi, al fine di godere delle ricadute in sede locale al momento del loro inserimento nel mercato del lavoro regionale.

In prospettiva, questo programma offre il proprio supporto ad alcuni punti cardine per lo sviluppo economico del territorio: favorire l’elevazione delle competenze professionali, creare reti regionali e transnazionali e collaborare con realtà estere per l’apertura, l’innovazione e l’internazionalizzazione delle imprese del FVG.

Go+Learn FVG ha una durata triennale, con bandi periodici.

Si parte subito con due bandi: uno, dedicato a corsi di lingua in Austria, Belgio, Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, Portogallo, scade il 10 novembre 2018, l’altro, con tirocini formativi di 4/6 mesi presso aziende, studi professionali ed istituzioni pubbliche selezionate in Spagna, Francia, Belgio, UK, Germania, Austria e Slovenia, scadrà a fine 2018.

A seguire ci saranno i master post laurea nei Paesi dell’Unione Europea, riservati ai laureati da meno di 36 mesi, anche se hanno superato i 35 anni di età.

Per partecipare a Go+Learn FVG è importante seguire con attenzione la pubblicazione dei bandi perché la selezione avverrà in ordine strettamente cronologico secondo la data di presentazione delle domande.

Tutte le informazioni verranno pubblicate sul sito del progetto www.gopluslearn.it e sulla pagina facebook.com/GoLearnFVG.

Potrebbero interessarti anche...