In libreria dal 13 Settembre “Se cammino vivo. Se di cancro si muore pur si vive” di Andrea Spinelli

In anteprima nazionale a Pordenonelegge Sabato 22 settembre alle ore 12.00 in Piazzetta Ottoboni con l'autore dialoga Giuseppe Ragogna.  “La parola cancro fa paura”, scrive Andrea Spinelli affetto da un adenocarcinoma alla testa del pancreas in stato avanzato e non operabile dall’ottobre 2013, “ma non deve essere un tabù”. Lui ci convive da quasi cinque anni, un passo alla volta, ed è proprio il caso di dirlo, visto che per restare in equilibrio, per tenerlo a bada, ha deciso proprio di camminare. Questo antico e naturale modo di muoversi lo fa star bene e diventa il suo modo di ringraziare la vita, nonostante tutto. Andrea ha cominciato con viaggi brevi, il tragitto casa-ospedale, e poi, pian piano, è passato ai grandi cammini: la Romea Strata, la Via Francigena, il Cammino di Santiago... In mezzo, ci sono stati momenti difficili, i “pit-stop” necessari per riprendere le forze, per affrontare le terapie, o sottoporsi ai temuti controlli. Il suo contapassi però aumenta di giorno in giorno e oggi conta più di 9 MILA chilometri, perché “se di cancro si muore, pur si vive”. «Ogni mese di chemioterapia che ho passato indenne mi sono promesso di mettere un anello al dito… sono diventati sedici, ne porto 17 con la fede. Da un lato un bene, dall’altro un male perché non ho potuto fare altra terapia perché il mio corpo ormai è intossicato, ma lo spazio per altri anelli c’è.» ANDREA SPINELLI, classe 1973, è nato e cresciuto a Catania. Dal 2000, l’anno in cui si è sposato, vive in Friuli-Venezia Giulia. Ha un passato come giornalista nel campo dell’informazione visiva e ora appena può parte in cammino, scrivendo sul suo blog www.andreaspinelli.it e pubblicando foto e testi sui Social. Spesso viene invitato a tenere incontri per raccontare la sua storia e recentemente ha partecipato a Roma come testimonial a un convegno internazionale dedicato al tumore al pancreas, organizzato dall’Associazione Nastroviola.

Potrebbero interessarti anche...