Incontro di Federsanità con ANCI Fvg sull’attuazione della Riforma sanitaria e case di riposo

Attuazione della riforma del sistema sanitario sul territorio, rafforzamento dell’integrazione socio-sanitaria, ruolo dei Comuni, riduzione delle liste di attesa, qualità delle case di riposo e dei servizi per le persone anziane, disabili e non autosufficienti, superamento delle carenze di personale (medici, infermieri e operatori sociosanitari) nelle strutture sanitarie e sociosanitarie e coordinamento degli interventi con l’atteso Piano sociale.

Sono stati questi i temi principali al centro dell’incontro tra i componenti dell’Ufficio di Presidenza di Federsanità ANCI FVG e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali di CGIL, CISL e UIL del Friuli Venezia Giulia, che si è tenuto, nei giorni scorsi, presso la sede di ANCI FVG, a Udine.

A seguito del protocollo congiunto con ANCI FVG (luglio 2016), i rappresentanti di Federsanità ANCI FVG e dei sindacati hanno concordato di organizzare, entro breve, incontri tematici sugli argomenti prioritari per condividere proposte utili per l' attuazione sul territorio della Riforma regionale della Sanità.

Proposte finalizzate, in primo luogo, a valorizzare il ruolo attivo di persone e famiglie, la forte cooperazione tra Aziende Sanitarie e Comuni per l’integrazione sociosanitaria e a dare risposte adeguate alle persone disabili e non autosufficienti.

Hanno partecipato alla riunione, per Federsanità ANCI FVG: il Presidente, Giuseppe Napoli, il responsabile Sociosanitario dell’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale (AsuFC), Denis Caporale, il Presidente dell’ASP di Tolmezzo, Andrea Marzona, la Vice Presidente di ASP ITIS Trieste, Pamela Rabaccio e i Direttori generali delle ASP di Pordenone, Giovanni Di Prima, Pradamano e San Pietro al Natisone, Fabrizia Titon e il segretario regionale di Federsanità ANCI FVG, Tiziana Del Fabbro; per le organizzazioni sindacali: Orietta Olivo, Roberto Treu, Rossana Giacaz e Gino Dorigo (CGIL FVG), Renato Pizzolitto e Renata Della Ricca (CISL FVG), Magda Gruarin, Ferruccio Viotto e Giuliano Folchini (UIL FVG).