Infrastrutture: Pizzimenti, due ipotesi per il ponte sul Tagliamento

Convocata dall'assessore regionale alle Infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, si è svolta a Latisana una riunione sull'eventuale innalzamento del ponte stradale sul fiume Tagliamento che rappresenta il collegamento principale tra la zona rivierasca e il Veneto orientale.

Alla riunione nel municipio hanno preso parte l'assessore regionale alle Infrastrutture del Veneto, Elisa De Berti, i sindaci di Latisana, Daniele Galizio, e di San Michele al Tagliamento, Pasqualino Codognotto.

L'obiettivo di Pizzimenti era quello di proseguire la fase di ascolto degli amministratori locali sulle esigenze e le criticità del territorio e di condividere con loro il percorso da seguire per valutare due ipotesi di adeguamento del manufatto.

La prima ipotesi prevederebbe il rifacimento del ponte sul sito attuale, con un'opera a una sola campata, più alta dal letto del fiume rispetto al ponte attuale che appoggia su due pile, per rispondere alle esigenze di carattere idraulico e ottimizzare l'utilizzo del trafficato asse viario; la seconda potrebbe privilegiare lo spostamento del ponte in un punto diverso del corso del fiume Tagliamento, ma sempre in prossimità degli abitati di Latisana e San Michele al Tagliamento. La seconda soluzione comporterebbe l'adeguamento della rete viaria di accesso e della viabilità, rispetto agli abitati adiacenti.

L'incontro odierno ha fatto seguito a una riunione precedente, sempre convocata da Pizzimenti, e ha dato modo all'assessore di valutare l'opportunità di realizzare uno studio tecnico che riporti anche i riflessi di natura idraulica e ambientale connessi a entrambe le soluzioni.

Nell'occasione la consigliera regionale Maddalena Spagnolo, presente all'incontro con il consigliere Mauro Bordin, ha ricordato la costituzione di un tavolo di lavoro che si prefigge affrontare il tema Tagliamento in tutti i suoi aspetti, per cercare di individuare una soluzione definitiva al problema della sicurezza dei territori, e del quale fanno parte il consigliere regionale del Veneto, Fabiano Barbisan, e i sindaci di Latisana, Lignano, Ronchis, San Michele al Tagliamento e Varmo.