Inizia martedì prossimo a Ronchi dei Legionari l’ottava edizione del Festival del Giornalismo di Leali delle Notizie

Ph Katia Bonaventura.

Si inaugura martedì 14 giugno l’VIII edizione del Festival del Giornalismo a Ronchi dei Legionari organizzata dall’associazione culturale Leali delle Notizie. Quest’anno, per la prima volta, nel giorno dell’inaugurazione si terrà la cerimonia di consegna del Premio Leali Young in memoria di Cristina Visintini. Un progetto nato per incentivare e promuovere l’inserimento dei giovani nella professione giornalistica e nel mondo dell’informazione. Nell’ultimo anno l’associazione ha lavorato alla realizzazione di un festival di qualità: 177 ospiti nazionali e internazionali, 29 panel di discussione, 21 presentazioni letterarie, 3 mostre fotografiche, 2 letture sceniche, 2 premi giornalistici e 1 seminario. Non mancherà nell’ultima serata del Festival, sabato 18 giugno, la V edizione del Premio Leali delle Notizie in Memoria di Daphne Caruana Galizia con cui l’associazione vuole sostenere la famiglia della giornalista maltese uccisa in un attentato nel 2017 sia nella ricerca della verità sul tragico delitto, sia nella lotta per la libertà di stampa nel mondo. L’intera manifestazione sarà inoltre seguita da Barbara Schiavulli, reporter di guerra che, oltre a essere giornalista ospite a Ronchi, manderà in onda ogni pomeriggio il Live @Festival su Radio Bullets, di cui è direttrice: gli ascoltatori potranno dunque seguire tutti gli sviluppi della manifestazione quotidianamente. Si sono conclusi da poco gli 8 appuntamenti di “Aspettando il Festival…”, che si sono tenuti in diversi Comuni dell’Isontino e della Bassa Friulana. Oltre 600 persone hanno fatto da corollario a questi primi appuntamenti che si sono sviluppati a San Pier d'Isonzo, Aquileia, Staranzano, Fogliano Redipuglia, San Canzian d'Isonzo, Sagrado e Gorizia. Nel corso di "Aspettando il Festival", si è parlato di temi di attualità e legati alla memoria ma che, comunque, hanno attinenza con l'oggi. Importante, per Leali delle Notizie, è stato fare rete con i Comuni, con le associazioni e con quelle realtà che, assieme, possono fare del Festival del Giornalismo una manifestazione sempre più interessante e coinvolgente, fatta tra le persone. A partire da martedì invece si svolgerà l’VIII edizione del Festival del Giornalismo interamente a Ronchi dei Legionari: il palatenda in Piazzale Martiri delle Foibe, il Giardino di Piazzetta dell’Emigrante, il Consorzio Culturale del Monfalconese di Villa Vicentini Miniussi, la Saletta Isa Ambiente, la sede di Leali delle Notizie, la Piazzetta Francesco Giuseppe I e l’Auditorium. L’intera manifestazione sarà gestita dal direttivo, dai collaboratori di Leali delle Notizie e da 30 volontari che aiuteranno l’associazione a gestire tutti gli appuntamenti della manifestazione culturale, tra cui alcuni studenti dell’alternanza scuola-lavoro dell’I.S.I.S. D’Annunzio Fabiani di Gorizia. Il Festival del Giornalismo propone tematiche legate all’attualità o agli anniversari di alcuni fenomeni rilevanti per il mondo del giornalismo e per l’evoluzione della società, dell’economia e della politica.

 

IL PROGRAMMA DELLA PRIMA GIORNATA DI FESTIVAL

Aspettando il Festival del Giornalismo-Cultura-Aquile
Ph Katia Bonaventura.

Alle ore 17.30 partirà la manifestazione all’auditorium comunale con la proiezione del documentario Raffaello di Bahman Kiarostami. Il cortometraggio si inserisce all’interno dell’incontro Da Trieste all’Iran: vita e morte di un transatlantico. Interverranno la giornalista Luciana Borsatti e Nicola Pedde, direttore dell’Institute for Global Studies. Introdurrà e modererà l’incontro Roberto Covaz, vicecaporedattore de Il Piccolo della redazione di Monfalcone.

Si procederà poi alle 18 in Piazzetta Francesco Giuseppe I Presentazione del libro Narcotica di Valerio Cataldi, giornalista RAI. Interverrà anche Don Rito Álvarez, sacerdote colombiano della Diocesi di Ventimiglia. Modererà l’incontro Luana De Francisco, giornalista del Messaggero Veneto.

Alle 18.30 ci sarà invece l’inaugurazione mostra fotografica Afghanistan e altre storie in bianco e nero del fotografo Romano Martinis al Consorzio Culturale del Monfalconese in Villa Vicentini Miniussi.

Alle 19 si apriranno gli appuntamenti in palatenda dell’VIII edizione del Festival del Giornalismo. Ci sarà la Presentazione del libro L’ultima notte di Raul Gardini del giornalista e scrittore Gianluca Barbera. Dialoga con l’autore Oscar d’Agostino, giornalista Messaggero Veneto.

Alle 19.15 sarà la volta dell’incontro Opere d’arte e criptovalute: il riciclaggio internazionale all’Auditorium Comunale. Interverranno Livio Garavaldi, avvocato esperto in investimenti in monete virtuali e riciclaggio, Claudio Loiodice, sociologo e criminologo, nonché presidente dei sociologi del Piemonte, e Lavinia Savini, avvocato esperta in diritto d’autore. Introdurrà e modererà l’incontro Dania Mondini, giornalista e conduttrice RAI. L’incontro rientra tra i corsi formativi riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia con iscrizione su formazionegiornalisti.it o in loco.

Ci sarà poi alle 19.30 in Piazzetta Francesco Giuseppe I la presentazione del reportage fotografico Nigeria: gigante dai piedi d’argilla del fotoreporter Akintunde Akinleye. Interverranno Angelo Bertani, critico e storico dell’arte, Cristiano Riva, esperto di geopolitica. Introdurrà e modererà l’incontro Claudio Cattaruzza, curatore di Dedicafestival di Pordenone. Seguirà nella sede di Leali delle Notizie, situata nella stessa piazzetta della presentazione, l’inaugurazione del reportage fotografico. La presentazione ed esposizione della mostra è stata realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Thesis/Dedicafestival di Pordenone.

Ci si sposterà in seguito nel Giardino di Piazzetta dell’Emigrante alle 19.45 con la presentazione del libro Luca Attanasio - Storia di un ambasciatore di pace di Fabio Marchese Ragona, vaticanista del Gruppo Mediaset. Dialogheranno con l’autore Carlo Muscatello, giornalista e Presidente Assostampa FVG e Zakia Seddiki, fondatrice e presidente di MAMA SOFIA, moglie di Luca Attanasio.

Alle 20.30 si terrà la vera e propria inaugurazione dell’VIII edizione del Festival del Giornalismo nel palatenda, a cui seguirà la cerimonia di consegna del Premio Leali Young in memoria di Cristina Visintini. Il riconoscimento verrà consegnato ad Agnese Briani, vincitrice di questa prima edizione con il podcast dal titolo È tutta una questione di salti, in cui si parla della situazione carceraria in Italia con un focus sulla casa circondariale Ernesto Mari di Trieste.

ph Katia Bonaventura.

Proseguirà la serata alle 21.00 in Piazzetta Francesco Giuseppe I con l’incontro New Journalism: giornalismo digitale e nuovi modelli di business. Interverranno Marco Cartasegna, fondatore e direttore di Torcha, Francesco Guidotti, giornalista che si occupa di media e informazione e fondatore di Giornalisti al Microfono, e il giornalista Emilio Mola. Introdurrà e modererà l’incontro Alessandro Cesare, giornalista del Messaggero Veneto. L’incontro rientra tra i corsi formativi riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia con iscrizione su formazionegiornalisti.it o in loco.

Si chiuderà la prima giornata di Festival in palatenda alle 21.45 con la presentazione del libro Malattia Y di Giacomo Gorini, immunologo e che ha collaborato al vaccino anti-Covid 19 di Oxford distribuito da AstraZeneca. Dialogherà con l’autore la giornalista e scrittrice Elisabetta Pozzetto.

Il Festival del Giornalismo segue le indicazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e la normativa vigente in materia di contenimento da COVID-19, pertanto gli accessi saranno consentiti tenendo in considerazione le disposizioni ministeriali. La partecipazione a tutti gli eventi è libera e gratuita.

Negli ultimi due anni Leali delle Notizie ha avuto modo di allargare i propri orizzonti e di stringere nuovi legami con altre realtà del Friuli Venezia Giulia e del Veneto. L’associazione ronchese si è infatti unita all’Associazione Thesis del Dedica Festival di Pordenone, a Vicino/Lontano di Udine, al Premio Giornalistico Papa Ernest Hemingway di Caorle, all’associazione Heraldo Ets, organizzatrice del Festival del Giornalismo di Verona, e alla Vitale Onlus per regalare al pubblico un Festival ancora più ricco di incontri.

L’organizzazione dell’intero Festival del Giornalismo, inclusi gli appuntamenti di “Aspettando il Festival…”, è stata resa possibile grazie all’ Amministrazione Comunale di Ronchi dei Legionari, alla Regione Friuli Venezia Giulia, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, alla Cassa Rurale del Friuli Venezia Giulia, alla Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali di Trieste e a tutte le persone e le realtà che continuano a supportare le attività culturali di Leali delle Notizie.

Si ricorda che il Premio Leali Young è stato finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con risorse statali del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ai sensi degli artt. 72 e 73 del d.lgs. 117/2017 – Codice del Terzo Settore.