ITA0039: la App che difende l’agroalimentare italiano

Nuovo interesse e approvazione da parte delle istituzioni politiche si registra verso la certificazione ITA0039 – Italian Taste, ideata da ASACERT con la collaborazione di Coldiretti, per promuovere e difendere il Made in Italy nel settore agroalimentare.
Nella campagna contro l’agropirateria, denominata #nofakefood e promossa dall’ex ministro Alfonso Pecoraro Scanio, si fa strada anche l’app di ITA0039, scaricabile dai consumatori, in Italia e all’estero. Grazie ad alcuni semplici passaggi sullo smartphone, è possibile verificare direttamente se un prodotto è davvero Made in Italy. Soddisfazione e vicinanza all’iniziativa di ITA0039 è stata espressa anche dal ministro per le Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, che in un videomessaggio, al fianco di Pecoraro Scanio, ha affermato: “Bisogna partire da un principio: il consumatore deve essere informato su quello che acquista. I nostri prodotti Made in Italy sono prodotti di eccellenza, di grande qualità, più informazioni diamo ai consumatori italiani ed europei e più abbiamo un vantaggio economico, perché la qualità viene premiata”.
“E allora gli strumenti digitali, gli strumenti ecologici oggi ci sono”, ha continuato il ministro. “Non servono etichette enormi per scrivere tutto, basta una app come in questo caso per dare le informazioni giuste ai cittadini. Non dobbiamo fare una battaglia di retroguardia solo per i produttori, noi dobbiamo tutelare i consumatori, perché tutelando i consumatori automaticamente tuteliamo le nostre grandi eccellenze”.
Convinzione condivisa anche dall’ex ministro Pecoraro Scanio. “L'app ITA0039 consente davvero di guardare negli scaffali e anche nei ristoranti, per vedere se un prodotto è davvero Made in Italy”, ha detto. “Credo che questo sia uno strumento in più, per altro gratuito, e il sostegno del Ministro alle Politiche Agricole e Forestali è un segnale verso la tutela del Made in Italy”. “Soltanto insieme alle istituzioni e al Governo potremo arrivare ad un cambio di passo per la difesa del made in Italy nel settore dell’agroalimentare. Le parole del ministro Patuanelli fanno bene sperare per il futuro”, ha affermato Fabrizio Capaccioli, AD di ASACERT e ideatore di ITA0039. “La certificazione per i ristoranti italiani all’estero e l’introduzione di un'app per i consumatori, che vogliano verificare la provenienza dei prodotti direttamente dagli scaffali dei punti vendita, rappresentano una ricchezza per il sistema Italia a cui il Governo, le istituzioni e le diverse associazioni di categoria dovrebbero guardare come un’opportunità di tutti per difendere il nostro sistema economico e promuovere i prodotti più buoni e salubri del mondo”, ha concluso Capaccioli. (aise)