Join In Volleybas diventa maggiorenne e festeggia con numeri record

Un vero successo, con grande partecipazione ed enorme gradimento. Tutto questo racchiuso nel 2017 della manifestazione Join In Volleybas, diventata "maggiorenne" e che, alla 18^ edizione, sfonda il tetto delle 700 presenze richiamando negli spazi del Malignani 20 squadre divise in seniores, under 16, under 14 maschile e femminile oltre a 40 team protagonisti del primo torneo greenbeach, competizione 2 contro 2 sull’erba dedicata ad atleti e atlete giovani ma già in grado di emulare i veri “beachers”.

Parterre d’eccezione per le premiazioni, che hanno visto l’intervento del rettore dell’Università di Udine Alberto Felice De Toni, che si è complimentato per l’aula magna gremita di giovani e ha ricordato le parole della teologa Dorothee Sölle che sosteneva come per far capire la felicità ai bambini bastasse dar loro una palla. A rappresentare l’Ateneo è stato anche Silvio Brusaferro, direttore del Dipartimento di Area medica. Per la Regione Fvg sono intervenuti l’assessore a Infrastrutture e Territorio Mariagrazia Santoro e il vicepresidente del Consiglio regionale Paride Cargnelutti. Sul palco anche gli assessori allo sport di Provincia e Comune Beppino Govetto e Raffaella Basana e il presidente della Fipav Udine Amerigo Pozzatello. Una delle sorprese è stata la testimonial di Join In 2017, la giovanissima lussarina Greta Pinzani. Classe 2005, Greta è campionessa italiana under 12 di salto con gli sci ed è una delle promesse di questo sport assieme alla sorella minore Erika. Greta ha dato una piccola lezione ai presenti con alcune semplici parole: «Cosa succede quando cado? Mi rialzo. Il mio obiettivo? Le Olimpiadi 2022».

Realizzata con il contributo della Banca di Udine, la manifestazione ha visto la vittoria, nel seniores, dell’Ok Luka Koper seguito da Volleybas e Sant’Andrea. Fra le under 16 ha primeggiato il Fiumicello, seguito dal Koper. Sul fronte under 14 maschile hanno vinto i padroni di casa, seguiti da Pasian di Prato e Coselli Trieste, mentre nel torneo femminile ha trionfato l’Oma Trieste, seguito dal St Lovrec Rovigno. Significativa la presenza di formazioni straniere, fra cui le slovene di Koper e le croate di Rovigno e St Lovrec.

Una delle novità di quest’anno, il greenbeach, è stato salutato con entusiasmo dai partecipanti. “Ideato per stimolare il gioco libero durante l’estate – ha spiegato la dt Maria Savonitto – ha raggiunto l’obiettivo di favorire il sano agonismo anche nei più giovani”.

«Un grande ringraziamento – ha precisato la presidente Donatella Savonitto – va agli istituti Malignani e Zanon, che con la loro disponibilità a collaborare ci hanno permesso di giocare in 8 palestre collegate da percorsi pedonali, fattore che ha consentito di dare vita a una manifestazione indimenticabile».