La Banca Popolare di Cividale cambia sede della filiale di Gradisca

Dopo 15 anni di presenza a Gradisca d’Isonzo, la Banca Popolare di Cividale ha trasferito in un immobile più ampio e funzionale la sede della propria agenzia cittadina. Nel corso della cerimonia di inaugurazione la presidente Michela Del Piero ha motivato così il trasferimento: “Dal nostro insediamento in città, nel 2001, ad oggi la nostra agenzia ha saputo trovare un proprio significativo spazio nel tessuto economico locale tanto da richiedere il trasferimento in una sede che ha una superfice interna più che doppia rispetto alla precedente sistemazione in via Regina Elena”.
Secondo la presidente la Popolare di Cividale “è una banca che interpreta al meglio il proprio ruolo di soggetto economico responsabile, di istituzione locale, di unico ente creditizio di dimensione regionale davvero autonomo e popolare del Friuli Venezia Giulia”. Affiancata dal vicepresidente Andrea Stedile e dal direttore della filiale Alessandro Pertoldi, oltre che dal sindaco di Gradisca Linda Tomasinsig, Del Piero ha colto l’occasione per richiamare il crescente ruolo che la Popolare di Cividale sta assumendo nell’Isontino e che ha portato l’istituto a rinnovare e rendere più funzionali alle esigenze della sempre più numerosa clientela altri immobili sedi di agenzia come quelli goriziani di Via Buonarroti e di via Kugy. Al clima di sfiducia nei confronti del sistema bancario italiano la Popolare di Cividale intende reagire attraverso “il suo impegno a favore del territorio iniziato ben 130 anni fa e che ne fa oggi una delle istituzione economiche più antiche operanti in regione”.
Di “iniezione di fiducia” sul territorio ha parlato anche il sindaco Tomasinsig nel suo intervento plaudendo all’iniziativa della banca cividalese dalla quale si attende che il credito alle famiglie e alle imprese del Gradiscano non venga meno in questi frangenti di crisi economica.