La friulana Helica in Israele

Helica, azienda di telerilevamento aereo friulana, annuncia una nuova commessa in Mediorente. Il lavoro consiste nello ‘scandagliare’ una superficie di oltre seimila chilometri quadrati in Israele. Un’area molto vasta, dunque, su cui Helica utilizzerà le proprie strumentazioni Lidar (Laser imaging detection and ranging), per telerilevamento che permette di digitalizzare un territorio tramite milioni di punti 3D. L’azienda friulana ha da poco ricevuto a Roma il premio internazionale “Doc Italy”, per l’elevata tecnologia espressa attraverso il suo know how, oltre che i macchinari e la strumentazione in possesso all’azienda carnica.
«È per noi un onore ricevere questo premio – ha sottolineato Christian Peloso, manager di Helica – quale riconoscimento degli sforzi fatti in questi ultimi anni che hanno portato Helica ad operare nel mondo intero. Solamente nell’ultimo anno, Helica è stata chiamata ad operare rilievi in India, Oman, Sri Lanka, Turchia, e le richieste provengono spesso dai Governi dei rispettivi Paesi, a dimostrazione che le competenze a disposizione, insieme alla strumentazione all’avanguardia, consentono di intervenire in luoghi e situazioni complesse e con tempi rapidissimi di consegna dei dati».

Potrebbero interessarti anche...