La giunta regionale spara le ultime cartucce. Santoro sulla casa: nel 2018 intervento straordinario

Come è normale in fase pre-elettorale ravvicinata chi è al governo della cosa pubblica spara le sue ultime cartucce alcune magari, vedi legge sull’editoria regionale, lasciate mesi in soffitta proprio per essere sparate quando è più comodo. Nulla  di scandaloso, intendiamoci, fa parte di quell’armamentario della politica che tutti usano, almeno negli ultimi vent’anni. Ed allora accontentiamo la voglia di visibilità. Così oggi  l’assessore    regionale alle Infrastrutture e Territorio Mariagrazia Santoro ci fa sapere che “Le azioni previste dalla programmazione annuale ‘Risposta Casa’ hanno il carattere di un vero e proprio piano straordinario”. Santoro  commenta l’approvazione da parte della Giunta, in via preliminare, del piano annuale 2018 di attuazione delle politiche abitative che metterà a disposizione per l’anno in corso 65 milioni di euro. “Il piano ed i finanziamenti – ha spiegato Santoro – tengono conto sia del bisogno di edilizia ‘popolare’ sia della prima casa in proprietà, passando per tutte le nuove forme flessibili ed innovative introdotte a partire dal 2016 con la riforma. Una risposta a 360 gradi resa possibile da strumenti nuovi.” “Confermiamo così il forte impegno profuso dalla Regione alle risorse per la casa, che si è sviluppato attraverso un lavoro che ha offerto attenzione ai diversi canali contributivi. Ci siamo basati sulle concrete esigenze emerse dalle consultazioni sui tavoli territoriali e non sull’attribuzione astratta di valori come avveniva nel passato. Grazie alla riforma delle politiche abitative – ha concluso Santoro – ora la Regione costruisce e finanzia i propri filoni di intervento partendo dalle esigenze concrete dei cittadini”.

Potrebbero interessarti anche...