La “quarta rivoluzione industriale” la piattaforma open source per l’Iot

Eurotech, oggi ha fatto un annuncio importante: la nascita di Eclipse Kapua, la prima piattaforma open source end-to-end, per lo sviluppo dell’IoT Industriale. «Quello che fino a poco tempo fa era alla portata di poche aziende -  spiega Roberto Siagri, presidente di Eurotech - tra non molto sarà alla portata di tantissime realtà. La previsione di un mondo che entro il 2020 vedrà 50 miliardi tra oggetti, connessi ad internet, è sempre più realistica e si stima che, il 75% di questo tipo di oggetti, saranno dispositivi o macchine industriali
eclipse kapua. L’azienda di Amaro, divenuta leader di livello internazionale in vari settori (supercalcolatori e computer “vestibili”), sta ultimamente consolidandosi anche sul mercato nazionale nell’innovativo mercato dell’Iot (Internet delle cose). Una tecnologia che, grazie alla diffusione su vasta scala della connessione a internet, permette a oggetti (non per forza hi-tech) di interfacciarsi sia con la rete che tra di loro. In particolare, il progetto Eclipse Kapua è basato sulla piattaforma Eurotech Everyware Cloud, ed è nato in collaborazione con il colosso americano Red Hat. La piattaforma “Everyware Cloud” di Eurotech, con il supporto di Red Hat e di Bosh verrà quindi reso disponibile anche in modalità ‘aperta’ con open-source Eclipse.
Un passo decisivo nella direzione della standardizzazione delle architetture e delle metodiche di sviluppo del software applicativo, tra i principali ostacoli e barriere alla diffusione dell’Iot nell’industria (spesso gelosa dei propri segreti, ndr).
L’Iot potrebbe rappresentare la quarta rivoluzione industriale, con ricadute importantissime nel settore manifatturiero.
La creazione di una comunità diffusa (a livello planetario) di programmatori che contribuiranno allo sviluppo continuo della piattaforma Eclipse Kapua, permetterà di ridurre gli investimenti fornendo una piattaforma il più possibile completa ai ‘programmatori’ dell’IoT, e garantire agli utenti finali un prodotto privo di blocchi,  accelerando  lo sviluppo della applicazioni e soluzioni IoT.
Partner del progetto Kapua, oltre ad Eurotech, ci sono Red HAt e Bosh software innovation.
«Eclipse Kapua sarà uno straordinario esempio di un progetto open source che consentirà, nei prossimi cinque anni, di rendere facilmente connessi a internet miliardi di oggetti, soprattutto di tipo industriale – spiega Siagri -. Abbiamo deciso di aprire il codice sorgente della nostra piattaforma IoT per accelerare proprio questo rapido sviluppo. Il mondo dell’IoT è sempre più vasto, competitivo, e necessita di performance sempre migliori, con Red Hat, abbiamo trovato il partner ideale per condividere e attuare questo percorso».